13 dicembre 2018
Aggiornato 22:30
Ultim'ora | Anas

Anas: a marzo traffico in crescita, +1,2% su tutta la rete

Ma in calo del 5% rispetto a marzo 2017
(© Askanews)

Roma, 17 apr. - Traffico in crescita a marzo 2018, rispetto al mese precedente, sul campione della rete stradale e autostradale di oltre 26 mila km gestita da Anas. L`Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell`Osservatorio del Traffico ha infatti registrato una crescita dell`1,2%. Flessione invece del 5% rispetto a marzo 2017.

Scomponendo le percentuali all`interno delle macro-aree, i dati di traffico dei veicoli totali sono così distribuiti: rispetto al mese precedente, marzo segnala un -1% Nord, un +1% al Centro, un +2% al Sud, un +4,4% in Sicilia. Stabile invece la Sardegna. Il confronto con marzo 2017 mostra invece traffico in calo dell`8% al Nord, del 4% al Centro e al Sud, del 3% in Sicilia e in Sardegna.

Spicca invece maggiormente il segmento dei veicoli pesanti rispetto a febbraio 2018: l`aumento su tutta la rete a marzo è del 4%, con un picco del 6,3% al Sud, seguito dal 5% in Sicilia, dal 4% al Nord e dal 2% al Centro e in Sardegna.

Rispetto a marzo 2017, i mezzi pesanti riportano un calo del 5% circa su tutto il territorio, dove quello meno consistente è al Sud con un -1%.

Dati che rivelano, come verificatosi anche lo scorso mese, una stabilizzazione del traffico a seguito della forte impennata dello scorso anno, quando a marzo 2017, rispetto al mese precedente, si era registrato un +6,2% sul segmento dei veicoli totali e un +9% su quello dei mezzi pesanti, mentre a confronto con marzo 2016 un +3,5% sui veicoli totali e un +10% sui mezzi pesanti.

I massimi volumi giornalieri del traffico a marzo 2018 sono stati rilevati soprattutto nei giorni precedenti alle festività pasquali (fra mercoledì 28 e venerdì 30) su gran parte della rete nazionale attraverso un aumento medio del 20% rispetto ai giorni feriali non di esodo, in particolare sulla A2 "Autostrada del Mediterraneo", dove sul tratto campano mercoledì 28 è stata registrata un`intensificazione del volume di traffico del 40%, mentre sul tratto calabrese il giorno successivo del 30%.