12 dicembre 2018
Aggiornato 13:10
Ultim'ora | Centrodestra

Toti: in Fi serve più meritocrazia e un vero dibattito interno

"Ma prerogative Berlusconi non sono in discussione"

Genova, 16 apr. - "Ieri sera ho cenato con Berlusconi e gli ho detto che bisogna coinvolgere di più gli amministratori locali, la nostra classe dirigente, che serve un dibattito vero all'interno del partito che non metterebbe affatto in discussione anzi rafforzerebbe le prerogative di Berlusconi. C'è bisogno di meritocrazia". Lo ha dichiarato a Tgcom24 il governatore della Liguria e consigliere politico di Berlusconi, Giovanni Toti.

"Abbiamo bisogno -ha aggiunto il governatore ligure- di una dirigenza che per la prima volta dimostri anche a Berlusconi quanto vale sul campo, chi vince e chi perde, chi ha la fiducia dei suoi territori e chi invece non la fiducia dei suoi elettori, chi ha fatto una carriera per cooptazione e chi invece si è sporcato di polvere le scarpe, magari andando a conquistare il proprio comune o la propria regione".

"Dobbiamo poi guardare alla Lega e a Fratelli d'Italia -ha sottolineato Toti- come alleati strutturali per il futuro. A me piacerebbe un partito unico ma non mi impicco a questa idea. Chi mette in discussione Berlusconi -ha concluso Toti- lo fa in malafede semplicemente per non confrontarsi".