Ultim'ora | Giappone

Giappone, diffusi nomi membri Unità 731: usarono cavie umane -2-

Roma, 16 apr. - L'Unità 731 fu creata nel 1936 con l'obiettivo di sviluppare armi biologiche. I suoi esperimenti furono condotti ad Harbin, in Cina, su cavie umane, prevalentemente prigionieri cinesi e coreani. La sperimentazione prevedeva l'infezione con germi e poi la vivisezione dei prigionieri per vedere gli effetti. Furono testati almeno 20 tipi di batteri - tra i quali antrace, peste e botulino - e furono uccisi in questi esperimenti almeno 3mila prigionieri.

La lista diffusa oggi è stata stilata il primo gennaio 1945 e include nomi, gradi e informazioni personali - indirizzi e familiari - di 52 chirurghi, 49 ingegneri, 38 infermieri e 1.117 medici di campo. Dopo la guerra, le forze occupanti americane guidate dal generale Douglas McArthur concessero l'immunità ai medici dell'unità e anche al capo, il tenente generale Shiro Ishii, in cambio dei dati raccolti negli esperimenti umani. (Segue)