Siria

Siria, Wfp: sette anni di guerra, Paese continua a soffrire -3-

Roma, 14 mar. - "Siamo esseri umani. Siamo civili. Non ci meritiamo tutto questo. I miei bambini hanno fame e non c`è cibo" ha raccontato un abitante nella Ghouta orientale al WFP durante una delle rare consegne di aiuti umanitari a febbraio - rari perché i combattimenti quasi mai si interrompono il tempo sufficiente a permettere ai convogli umanitari di raggiungere l`enclave assediata.

Dall`inizio del conflitto, i prezzi del cibo, saliti alle stelle, sono fuori dalla portata di moltissime persone. Il pane ora costa otto volte di più rispetto a prima della crisi. Oggi, terribilmente, sette siriani su dieci vivono in povertà estrema. Il WFP unisce la sua voce all`appello per la pace e invita con urgenza tutte le parti in conflitto a permettere un accesso umanitario sicuro e senza condizioni per la consegna di cibo e altra assistenza salva-vita a quanti ne hanno così disperatamente bisogno.