Inps

Civ Inps stima disavanzo economico 2018 oltre quota 7,5 mld -2-

Roma, 14 mar. - Il bilancio preventivo sarà comunque oggetto di una prossima variazione per gli effetti della legge di bilancio dello Stato per il 2018.

Il Civ ha sottolineato "la necessità, alla luce di nuove attività affidate all'Inps (a partire da Rei, Ape social, Ape volontaria, bonus nido e bonus bebè, nuovi ammortizzatori sociali), di una politica di sostegno alla piena funzionalità operativa dell'Istituto, anche in coerenza col piano dei fabbisogni occupazionali".

A tale scopo è necessario, "per evitare disagi alla sempre più numerosa utenza, un incremento di risorse economiche da destinare alla qualificazione, riqualificazione e crescita occupazionale del personale. Si ricorda che il personale in forza al primo gennaio 2018 ammonta a 27.904 unità, a fronte di una dotazione organica di 29.943 (-6,81%)".

Il Civ ha poi evidenziato "l'esigenza di risolvere gli elementi di criticità organizzativa e funzionale per riconoscere le prestazioni pensionistiche e previdenziali nei termini previsti dalla carta dei servizi. A tale scopo devono concorrere politiche deflattive del contenzioso: la più puntuale applicazione della ratio della normativa e un efficiente funzionamento del contenzioso amministrativo può contribuire a ridurre le troppe ingenti risorse impegnate nel contenzioso in sede giurisdizionale".

(Segue)