Filippine

Filippine, Duterte ritira Paese da Corte penale internazionale -2-

Roma, 14 mar. - L'arcipelago aveva ratificato il trattato fondatore della Cpi nel 2011 sotto il predecessore di Duterte, Benigno Aquino.

L'attuale capo dello Stato ha denunciato oggi "l'esame preliminare" della Corte, accusata di essere interventua "con l'intenzione di fare del male" alle Filippine. "È chiaro che la Corte viene utilizzata come strumento politico contro le Filippine", ha detto il presidente, citando "attacchi scandalosi, senza precedenti e senza fondamento contro il (suo) governo e la (sua) persona".

"I presunti atti che ho commesso non sono né un genocidio né un crimine di guerra", ha insistito Duterte. Le morti si sono verificate "durante operazioni legittime di polizia" e "non erano premeditate", ha aggiunto.

(fonte afp)(Segue)