Nordcorea

## Abe pensa di incontrare Kim, anche per uscire dall'angolo -5-

Roma, 14 mar. - Sul fronte interno, invece, il governo di Abe è al centro di un pesante scandalo che riguarda l'acquisto a prezzo molto scontato di un pezzo di terreno pubblico da parte di una società che gestisce una scuola - la Moritomo Gakuen - dai connotati molto nazionalisti, legata ad Abe e soprattutto alla moglie, Akie. Nei giorni scorsi è emerso che il ministero delle Finanze, guidato dall'alleato di Abe più di peso, Taro Aso, ha fatto sparire alcune comunicazioni relative all'acquisto imbarazzanti per gli Abe. Il primo ministro è stato costretto a chinare la testa in segno di scuse, pur affermando solennemente di non aver chiesto lui la cancellazione di quelle informazioni. Lo scandalo rischia di danneggiare la sua corsa alla riconferma alla testa del Partito liberaldemocratico, le cui elezioni per la leadership si terranno a settembre. Nel sistema giapponese il leader del partito di maggioranza diventa automaticamente anche premier.

Un vertice storico con Kim, se si tenesse, sposterebbe immediatamente i riflettori dallo scandalo, in uno scenario speculare a quello che si dice abbia spinto Trump a dire sì al vertice e con un metodo già sperimentato lo scorso anno, quando Abe convocò elezioni - poi vinte con ampio margine - anche per spazzar via le prime avvisaglie dello stesso scandalo che si stavano già manifestando.