Governo

Fontana: no alleanze con partiti ma tentare con singoli deputati

Vce segretario Lega: "Ci vorrà tempo, va trovato un compromesso"

Roma, 14 mar. - "Servirà un po' di tempo, è una situazione in cui probabilmente bisognerà trovare un compromesso". Lorenzo Fontana, vicesegretario della Lega, ai microfoni di `6 su Radio 1` ipotizza gli scenari possibili che si vanno delineando nel post elezioni per la formazione di un nuovo governo.

"Servirà del tempo per discutere con tutti - ribadisce Fontana - noi porteremo il programma che vogliamo fare e chiederemo chi vuole aiutarci ad attuarlo. Vedremo se si troveranno dei punti di contatto, soprattutto con dei deputati all`interno di Camera e Senato per ottenere una maggioranza" Sulla possibilità che la Lega si allei con il M5s, Fontana precisa: "Alleanze organiche con altri partiti? sarà molto difficile e, se non si dovesse riuscire a trovare nessun tipo di maggioranza, vedremo se sarà possibile un governo breve per cambiare la legge elettorale. I 5 Stelle e la Lega sono due partiti abbastanza diversi. Loro, come noi, hanno capito che ci sono delle regole europee da cambiare o comunque delle regole che, se si può, devono essere rispettare ma senza impoverire i cittadini italiani. L`Europa deve tornare ad essere un sogno e non può tramutarsi in un incubo".

Infine, sulla possibilità di un governo di transizione che si impegni ad approvare una nuova legge elettorale e il monocameralismo, Fontana conclude: "Sarà Difficile . Fare riforme in questo Paese è stato difficile già negli anni passati. Si può provare a parlare ma mi sembra una riforma fine a se stessa quella del monocameralismo".