Messico

Messico, prete condannato a 63 anni di prigione per pedofilia

La vittima denuncia: Chiesa ha ignorato la mia denuncia

Roma, 14 mar. - Un sacerdote messicano è stato condannato a 63 anni di carcere per avere abusato sessualmente di un minorenne: lo hanno reso noto i legali della vittima. Il prete Carlos Lopez Valdès, 72 anni, "è stato condannato per stupro a 63 anni di carcere", ha confermato l'associazione per la difesa dei diritti umani Cencos.

La vittima, Jesus Romero Colin, ora 33enne, è stata abusata sessualmente per più di un decennio. Colin ha accusato la Chiesa cattolica messicana di avere ignorato la sua denuncia ed ha spiegato che dopo avere scritto a Papa Francesco per denunciare gli abusi di cui è stato vittima, il pontefice ha risposto chiedendo perdono in nome della Chiesa cattolica.

Gli avvocati della vittima e l'associazione Cencos stanno preparando un procedimento contro la Chiesa cattolica per ottenere un risarcimento economico.

(fonte afp)