Ue

Toia: Di Maio abbandona no euro, ora potrebbe entrare nel Pd...

"E' diventato dialogante, ora vuole discutere regole"

Roma, 13 mar. - "È bastato solo il profumo del potere per trasformare in pochi mesi Luigi Di Maio da antieuropeo intransigente a europeista dialogante. Oramai potrebbe prendere la tessera del Pd: benvenuto! Dalla raccolta delle firme per uscire dall'euro alle timide proposte di oggi alla stampa per 'discutere' in Europa se ci sono spazi per 'rivedere' le regole di bilancio sugli investimenti". Lo ha dichiarato la capodelegazione degli eurodeputati Pd, Patrizia Toia.

"Peccato però che il Movimento 5 Stelle abbia raccolto voti promettendo ai disoccupati un reddito di cittadinanza da 780 euro al mese, cosa che se applicata veramente manderebbe l'Italia in bancarotta e fuori dall'euro in pochi giorni. Peccato anche che il Movimento 5 Stelle non si sia reso conto prima che la battaglia per scorporare gli investimenti produttivi dalle regole di bilancio la stiamo combattendo dall'inizio della crisi e che con la flessibilità ottenuta nel 2015 abbiamo già fatto notevoli passi avanti".