Grazie al dna lasciate nella stanza

Rapina milionaria a Kim Kardashian, 16 persone arrestate a Parigi grazie al dna

La star americana era stata aggredita nella stanza di un hotel di lusso a Parigi, dove si era recata per la settimana della moda, da alcuni uomini armati, travestiti da poliziotti, che le avevano rubato circa nove milioni di euro, dopo averla legata e imbavagliata

ROMA - La polizia francese ha arrestato 16 persone per la rapina milionaria ai danni di Kim Kardashian, a Parigi, nell'ottobre scorso. L'operazione è avvenuta nella notte in tutta la regione; le indagini sono partite da alcune tracce di dna lasciate dai malviventi durante la fuga.

La dinamica del furto
La star americana 36enne, regina dei reality-show, era stata aggredita nella stanza di un hotel di lusso a Parigi, dove si era recata per la settimana della moda, da alcuni uomini armati, travestiti da poliziotti, che le avevano rubato circa nove milioni di euro, soprattutto in gioielli, dopo averla legata e imbavagliata in bagno.

Un diamante da 30mila euro e un anello regalatole da Kanye West
A quanto sembra i ladri, fuggendo dall'hotel, si sarebbero persi un diamante pendente del valore di circa 30mila euro, trovato poi da un passante e riportato alla polizia. Ma tra le varie cose rubate c'era anche un prezioso anello regalatole dal marito, il rapper Kanye West, corso subito dalla moglie Kim, sconvolta per l'accaduto, dopo la sua esibizione a un festival a New York.