24 ottobre 2018
Aggiornato 06:30

Fastidi a denti e gengive: 3 cose che la tua bocca dice di te (e della tua salute)

Molte delle problematiche che si evidenziano a livello della bocca non riguardano l’igiene orale ma lo stato generale di salute. Ecco perché
Ecco tre cose che la tua bocca dice di te, e che forse non sapevi
Ecco tre cose che la tua bocca dice di te, e che forse non sapevi (Shutterstock.com)

Il mal di denti e i vari fastidi alla bocca sono, ahimè, un problema che tutti noi – prima o poi – sperimentiamo. A volte si tratta di dolori acuti, quasi lancinanti; altre volte di manifestazioni croniche che durano per anni. Non sempre, però, le cause sono riconducibili a una carie dentale o a una scarsa igiene orale. In alcuni casi i sintomi sono causati da qualcosa di insospettabile. Ecco tre cose che la tua bocca dice di te, e che forse non sapevi.

Infarto
A volte anche alcuni tipi di mal di denti, specie quelli che si manifestano in maniera improvvisa, fanno pensare a un infarto. Per comprendere la differenza tra un tipo e l’altro si può far caso a un particolare abbastanza importante: se il mal di denti si evidenzia quando svolgiamo un lavoro molto stressante o faticoso e si riduce dopo il riposo, sarebbe meglio fare una visita dal cardiologo. Il dolore, infatti, può manifestarsi dopo uno spasmo cardiaco e un ridotto apporto di sangue al cuore. In alcuni casi il dolore potrebbe essere rilevabile lungo la mandibola, verso l’esterno dei denti o a livello dell’orecchio. Ma ci sono pazienti che avvertono anche una sensazione di testa vuota e intensa sudorazione. L’igiene orale è fondamentale per mantenere in salute l’apparato cardiovascolare. È facile, infatti, che i batteri orali riescano a penetrare nei vasi sanguigni provocando coaguli e infiammazioni cardiache. Ciò ovviamente non significa che ogni volta che una persona ha mal di denti, sta rischiando un infarto. Ma che è necessario fare qualche approfondimento diagnostico nel caso si manifestasse in maniera anomala.

Sinusite
A volte si avverte un forte mal di denti che, tuttavia, non origina né dalla carie né dalla scarsa igiene orale. Potrebbe, infatti, trattarsi di sinusite. In questo caso il mal di denti è particolarmente pulsante e non è raro che il dentista non sia in grado di osservare alcuna lesione ai denti, alle gengive o all’osso che è situato intorno. In questo caso il dentista richiede al paziente di fare alcuni approfondimenti radiologici delle alte vie respiratorie: non è raro evidenziare una sinusite mascellare che provoca la pressione sulle radici di alcuni denti, causando anche dolori molto forti. Al contrario, è possibile che un problema dentale sia la causa della cosiddetta sinusite mascellare odontogena. I denti premolari e molati superiori, infatti, sono situati molto vicine al seno mascellare. Se c’è un’infezione dentale non è insolito vederla propagarsi anche in altre sedi e provocare questo genere di patologie.

Mal di denti con dolore al collo
Se oltre al mal di denti avverti anche fastidi in aree differenti ma limitrofe come al collo e alla testa, potrebbe trattarsi di un disturbo dell’articolazione temporomandibolare (ATM). Si tratta, nello specifico, di un’infiammazione dell’articolazione che collega l’intera regione mandibolare al cranio. Un dolore diffuso sia ai denti che al viso, che a parte del cranio. Quindi, potrebbe non avere nulla a che fare con l’igiene orale. Infatti, tale condizione non permette di masticare correttamente provocando dolori ai denti, anche molto forti. Sono molte le persone che pensano si tratti di una carie e si recano dal dentista per eseguire le classiche cure. Ma è importante fare attenzione: se oltre al dolore di uno o più denti accusiamo spesso contrazioni ai vari muscoli di collo e testa forse sarebbe meglio approfondire con un esperto. Tra questi emerge la figura dell’osteopata.