25 marzo 2019
Aggiornato 00:00
Concepimento

Solo la mamma passa i mitocondri alla prole, il padre no

Gli scienziati risolvono il mistero del perché i mitocondri vengono passati ai figli solo attraverso la madre e non dal padre. Se per caso quelli del padre persistono più a lungo del normale durante lo sviluppo dell'embrione, quest'ultimo è ad alto rischio di morte

Mitocondri, all'embrione passano solo quelli della madre
Mitocondri, all'embrione passano solo quelli della madre

CINA – I mitocondri sono la 'centrale energetica' delle cellule. Sono loro che permettono il corretto svolgimento di molte delle funzioni cellulari. Ma questi mitocondri, e le loro caratteristiche, chi li passa al nascituro? Secondo un nuovo studio è la madre e non il padre a trasmetterli. Ma, soprattutto, i ricercatori hanno scoperto che quando i mitocondri paterni persistono più a lungo di quanto dovrebbero durante lo sviluppo, l'embrione è a maggior rischio di morte.

Un mistero di lunga data
Quello svelato dai ricercatori della Jinan University in Cina, guidati dal dottor Qinghua Zhou, è un mistero di lunga data: come e perché i mitocondri vengono passati alla prole attraverso l'ovulo materno e non per mezzo dello sperma paterno. In base a quanto osservato dai ricercatori, accade che quando lo spermatozoo penetra all'interno dell'uovo durante il processo di fecondazione, i mitocondri del primo si degradano per lasciare spazio a quelli dell'uovo.

Il gene
Dietro a questo processo di auto-degradazione dei mitocondri paterni pare ci sia un gene: il gene cps-6. È questo che dà l'avvio al processo di decadimento e, senza di esso, invece accade che tutto ciò non avvenga – con possibili conseguenze negative sull'embrione. Se pertanto la membrana interna dei mitocondri paterni viene rotta dopo il tempo regolare, può aumentare le probabilità che l'embrione non sopravviva – e dunque termini la gravidanza. Secondo i ricercatori, la possibile trasmissione dei mitocondri paterni è uno svantaggio evolutivo. In definitiva, la natura che sa quello che fa, favorisce la trasmissione dei mitocondri della madre e non di quelli del padre in modo che tutto vada per il meglio.