28 settembre 2020
Aggiornato 19:30
Do it yourself

La nuova moda? Capelli che fanno pendant con i Jeans

Ecco tutti gli step per ottenere una chioma da fata e in tono

Corti, lunghi e persino rasati. Ecco la nuova moda «al femminile» che vuole la chioma color Jeans. Nonostante si tratti di un colore molto impegnativo una cosa è certa: nessuna donna passerebbe inosservata. Ecco tutti i trucchi e passaggi per una capigliatura trasformista.

Parti dal biondo
Il blu/celeste è un colore maggiormente adatto a chi ha i capelli chiari o biondo scuro. Se hai una chioma castana potrebbe essere necessario eseguire prima una decolorazione. Non è un passaggio obbligatorio, tuttavia è bene tenere presente che il risultato potrebbe non essere quello che desideri. La tinta, infatti, potrebbe virare al verdognolo o al color fango. Ricorda, però, che l’ossigenazione potrebbe costarti molto cara e non solo in termini di denaro. Potrebbe volerci molto tempo affinché i tuoi capelli ridiventino belli come prima.

Pronta? Si comincia
Il colore blu è un cambiamento molto forte. Prima di applicarlo pensa bene alle conseguenze (positive o negative che siano). Se sei proprio convinta, acquista una confezione di tinta blu per capelli della tonalità che preferisci. Leggi bene le istruzioni, perché potrebbero cambiare leggermente a seconda della marca utilizzata. A questo non punto non resta altro da fare che iniziare: il colore va applicato su tutto il capello e sfumato leggermente alla radice. Questo consente di ottenere un effetto più «naturale» – ammesso che si possa usare questo termine quando ci si riferisce al colore blu. Distribuisci in maniera uniforme, massaggiando bene il cuoio capelluto.

  • Tips: gli accorgimenti da seguire
    Prima di iniziare indossa un’apposita mantella impermeabile o un vecchio vestito. Ci sono elevate probabilità che tu possa macchiarti con il colore blu (e difficilmente riuscirai a eliminarlo). Utilizza anche dei guanti in lattice per non avere anche le unghie in tinta con Jeans e capelli.

Dopo l’applicazione attendi il tempo di posa
Come tutte le colorazioni che si rispettino, la tinta ha bisogno di tempo per penetrare a fondo nel capello e offrire un effetto duraturo. A seconda della marca prescelta potrebbe essere necessario attendere fino a tre ore. Se si tratta di colorazioni «naturali» i tempi potrebbero essere ancora più lunghi. Copri bene la testa con una cuffia per capelli.

  • Tips: usa il balsamo
    Per evitare di macchiarti il collo e il viso applicaci un po’ di balsamo: in questo modo il colore si toglierà con estrema facilità. Si può usare anche l’olio, ma se finisce sui capelli non sarà facile mandarlo via.

 Il momento del risciacquo
Prendi 200 ml di aceto e diluiscilo in un litro di acqua. Per prima cosa sciacqua la tinta con questa soluzione. Questo permetterà al colore di essere più brillante e duraturo. A questo punto usa lo shampoo che utilizzi solitamente e, se necessario, anche il balsamo.

  • Tips: le alternative alle colorazioni vere e proprie
    Se non vuoi fare il passo drastico del cambiamento totale del tuo colore che, tra l’altro, potrebbe rovinare i capelli, sappi che in commercio esistono alternative più «soft». Per esempio, puoi usare gli appositi gessetti per colorare solo qualche ciocca. La tecnica è chiamata Hair Chalking. Dopo uno o due shampoo andranno via. Un’altra opzione sono i pigmenti in polvere, molto simili a quelli usati per il blush. Per applicarli si spruzza prima la ciocca con della lacca, poi si aggiunge la polvere e, infine, si asciuga con il phon per fissare il colore.

Ti piace il risultato?
Prima di vedere il risultato finale devi asciugare bene i capelli con il phon. Ricordati, però, che tinte di questo genere potrebbero indebolire molto il capello, quindi applica spesso maschere nutrienti e applica prodotti che evitino la formazione delle doppie punte.