10 luglio 2020
Aggiornato 02:30
Beauty

Lea T., la bellezza transgender per Redken

La top che sta cambiando il concetto di bellezza nella moda, sarà per la prima volta testimonial della campagna di un marchio beauty, pronta ad insegnarci ad essere tenaci e sicure

MILANO - La bellezza sta nell'individualità di ognuno di noi e va valorizzata per ciò che è veramente. Lea T. ce lo insegna con la sua tenacia e la sua verve innata che l'ha resa la modella transgender più quotata e più voluta dalle case di moda. Da gennaio sarà testimonial anche di un marchio beauty eccellente come Redken che l'ha voluta protagonista della campagna di prodotti per capelli Chromatic.

LEA - Il primo a volerla assolutamente è stato Riccardo Tisci per Givenchy, l'abbiamo vista posare per le campagne di United Colors of Benetton e sulle copertine delle riviste di tutto il mondo, celebre la sua foto apparsa su Love mentre bacia Kate Moss, ora la bella Lea T., all'anagrafe Leandro Corezo, sta aiutando il mondo e la sua idea di bellezza a progredire, allargando i confini di genere e impegnandosi in prima linea per i diritti dei più deboli, ad esempio per una campagna di sensibilizzazione contro il bullismo. La bellezza è soprattutto questo!

GLOBAL BEAUTY -Di Lea da Redken dicono: «Esprime la visione di una bellezza globale ed ha una percezione di sé e della bellezza assolutamente particolare». Lea, nata in Brasile e traferitasi da giovanissima a Milano per intraprendere con un successo planetario la carriera di modella, sta contribuendo a cambiare la mentalità del mondo della bellezza e del fashion system e da gennaio nelle foto di Matt Irwin per Chromatic di Redken, lo percepiremo ancora di più. Che effetto farà sulle clienti del brand di casa L'Oreal?! Sicuramente le aiuterà a credere in se stesse e nelle proprie potenzialità!