7 dicembre 2019
Aggiornato 13:00
Evento

Al via Photofestival 2014: Milano capitale della fotografia

Fino al 16 giugno oltre 150 eventi completamente gratuiti celebrano l'arte dello scatto in tutta la sua bellezza. Mostre, eventi, workshop e visite guidate alla scoperta della complessa arte fotografica

MILANO - È appena partita l’ottava edizione di Photofestival e già si preannuncia un grande successo. Una delle più importanti kermesse dedicate all’arte fotografica mette in scena fino al 16 giugno 150 eventi sparsi in tutta Milano e ribadisce il ruolo della città quale capitale della fotografia italiana.

Il Festival coinvolgerà oltre un centinaio di sedi espositive milanesi, creando un articolato circuito di mostre fotografiche aperte gratuitamente al pubblico, arricchito da un programma di workshop, visite guidate e incontri per tutti gli appassionati e i curiosi. Location delle esposizioni saranno le principali gallerie d’arte e importanti musei e palazzi storici di Milano, ma anche spazi istituzionali come biblioteche e centri civici che portano così l'arte anche in periferia.

Un lungo percorso che indaga la fotografia nei suoi mille aspetti, dal ritratto alla natura morta, dal reportage alla ricerca, ed esplora la creatività di artisti affermati e giovani talenti, proponendo anche alcune mostre ad hoc.

Tra le novità dell’edizione 2014, 150 mostre tutte aperte gratuitamente al pubblico (unico ingresso a pagamento quello al Museo Bagatti Valsecchi) con un programma che spazia tra le proposte di fotografi professionisti e di giovani autori di valore. E poi i Palazzi della Fotografia: quattro edifici storici, Palazzo Castiglioni, Palazzo Bovara, Palazzo Turati e Palazzo Giureconsulti, ospiteranno mostre fotografiche realizzate per l'evento. Altra novità è «Photographers Days by Photofestival», con seminari, workshop, letture portfolio, incontri con autori e lectio magistralis.

Photofestival è un itinerario alla scoperta di Milano, centro delle imprese, dell’immagine e della creatività italiana. Un appuntamento che valorizza tecnologia e cultura, anche in vista di Expo 2015.