Milan

Montella: «Distratti da acquisti e complimenti»

L'allenatore del Milan dopo la debacle contro la Lazio: «Mi aspetto una reazione mia e della squadra. Lo dobbiamo a noi stessi, alla società e ai tifosi»

ROMA -«Veniamo da due mesi in cui abbiamo fatto tantissimi acquisti e, soprattutto, abbiamo ricevuto tutti dei complimenti e continuamente. Questo evidentemente ci ha distratto un po'». Parola di Vincenzo Montella che analizza così, alla televisione del Milan la debacle di Roma contro la Lazio. «Abbiamo perso meritatamente, ma abbiamo avuto soltanto - e dico soltanto, rispetto al risultato - 15 minuti in cui abbiamo staccato completamente la spina tra il primo e l'ultimo gol, tra il primo e il secondo tempo e questa è stata la nostra più grande mancanza». La mancata reazione «si risolve con il tempo, con il lavoro e con un pizzico di umiltà in più. Adesso abbiamo capito che il calcio italiano è questo, che bisogna soffrire. E che non sempre si può provare a giocare meglio degli avversari. Conta di più la sostanza». Giovedì contro l'Austria a Vienna «mi aspetto una reazione mia e della squadra. Lo dobbiamo a noi stessi, alla società e ai tifosi. Non farei un dramma più di quello che è necessario».