19 agosto 2018
Aggiornato 10:00

Gli agenti di Suso e Perotti a Trigoria: aria di scambio Roma-Milan

Mancano appena 8 giorni alla fine del mercato e i botti potrebbero ancora arrivare sull’asse Roma-Milano.
Suso sembra pronto ad ascoltare le offerte provenienti da Roma
Suso sembra pronto ad ascoltare le offerte provenienti da Roma (ANSA)

MILANO - È bastata la presenza discreta di Alessandro Lucci, agente di Suso, a Trigoria per scatenare una ridda di voci, supposizioni, congetture di mercato sull’asse Roma-Milano, buone per riempire i notiziari di giornali e televisioni almeno una settimana. Se a questa  notizia, aggiungiamo che subito dopo, nel centro sportivo giallorosso si è manifestato Gabriele Giuffrida, agente di Diego Perotti, ecco che fare due più due è diventato fin troppo facile.
L’argentino infatti, almeno secondo le idee del ds romanista Monchi, dovrebbe rappresentare la contropartita ideale da spedire a Milano in cambio dell’attaccante rossonero Suso. Dovrebbe, appunto, perchè lo spagnolo è stato definitivamente blindato da mister Gattuso e attualmente una sua cessione appare del tutto improbabile.

Ciao Locatelli
C’è però un altro scenario che potrebbe materializzarsi, facendo un grosso sforzo di immaginazione. Nel pomeriggio, stavolta in Casa Milan, è arrivato l’ad del Sassuolo Giovanni Carnevali, convocato da Leonardo e Maldini per parlare del futuro di Locatelli. Il classe ’98 cresciuto nel vivaio del Vismara, dopo una tournée americana tutt’altro che esaltante, avrebbe convinto Gennaro Gattuso a lasciarlo partire. Da qui i nuovi contatti tra Milan e la dirigenza neroverde per decidere il futuro del centrocampista rossonero.

Idea Berardi
Tornando però alla presenza di Lucci a Trigoria, vale la pena sottolineare che a Sassuolo gioca anche Domenico Berardi, pari ruolo e possibile sostituto ideale dello spagnolo Suso. La condicio sine qua non però è una sola: che la Roma accetti di versare tutti e subito almeno 40 milioni nelle casse rossonere. A quel punto Leonardo e Maldini potrebbero essere costretti a trovare un’alternativa nel ruolo e Berardi farebbe al caso del Milan.

Ritorno di fiamma Depay
Senza dimenticare Memphis Depay, il fantasioso attaccante esterno del Lione, già entrato nel mirino di Fassone e Mirabelli che proprio ieri è tornato sull’argomento dichiarando: «Sto bene al Lione ma il mio desiderio sarebbe quello di giocare in un club più grande e in un campionato più importante».
Ritorno di fiamma del Milan? Mancano 8 giorni alla chiusura del mercato, ancora tutto può succedere.