Sport | Calciomercato

Bologna: percentuale del 20% al Milan in caso di cessione di Verdi

Secondo quanto confermato dall’ad del Bologna Fenucci, il Milan avrà diritto ad una percentuale dalla probabile cessione di Simone Verdi la prossima estate: un 20% quantificabile in circa 5 milioni per il club rossonero.

L'attaccante del Bologna Simone Verdi
L'attaccante del Bologna Simone Verdi (ANSA)

MILANO - È un momento complicato per il Milan: la rincorsa ad un posto Champions sembra irrimediabilmente interrotta alla luce dei 2 punti incamerati nelle ultime tre partite tra Juventus, Inter e Sassuolo, e malgrado per i rossoneri ci sia ancora da conquistare l'accesso almeno alla prossima Europa League, oltre a dover contendere alla Juventus la Coppa Italia, le attenzioni della dirigenza sembrano orientate sulla costruzione della nuova squadra che Gennaro Gattuso schiererà ai blocchi di partenza il prossimo anno. Tanti ed evidenti i problemi economici del club di via Aldo Rossi, tra la sentenza dell’Uefa in materia di fairplay finanzario ed il rifinanziamento del debito con il fondo americano, ma da Bologna arriva una conferma che potrebbe restituire un sorriso ai tifosi rossoneri.

20% di Verdi al Milan
Intervistato da Rete 7, l’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci ha fatto luce sulla situazione dell'ex calciatore del Milan Simone Verdi: «Sul mercato decidono Bigon e Di Vaio, poi io determino se l'investimento è compatibile con le nostre possibilità. I soldi di una eventuale cessione di un big, come può essere Simone Verdi, sarebbero poi impiegati nella campagna di rafforzamento, escluso il 20% che corrisponderemo al Milan in caso di cessione del ragazzo».
Per Fassone e Mirabelli un punto di partenza importante per costituire un tesoretto utile alla prossima campagna acquisti: il fantasista del Bologna sarà probabilmente ceduto per una cifra vicina ai 20-25 milioni di euro, il che vuol dire circa 5 milioni in più da investire sul mercato.