Sport | Calciomercato

Il Milan insiste per Jankto, l’Udinese ha deciso

Fassone e Mirabelli ripetono che il mercato in entrata è chiuso, ma il giovane centrocampista ceco dell’Udinese piace molto. Il club friulano però spara alto…

Il centrocampista dell'Udinese Jakub Jankto
Il centrocampista dell'Udinese Jakub Jankto (ANSA)

MILANO - Malgrado Fassone e Mirabelli continuino a negare l’evidenza ripetendo l’ossessivo mantra «Il nostro mercato è chiuso», un uomo che la dirigenza rossonera vorrebbe portare a Milanello a gennaio c’è ed è Jakub Jankto. Il centrocampista ceco, classe ’96, è già stato vicino ad un clamoroso trasferimento al Milan negli ultimi giorni di agosto, quando il suo agente Riso si vedeva spesso dalle parti di via Aldo Rossi. Allora non se ne fece nulla, ma l’appuntamento per il mercato invernale era segnato. Peccato che poi siano cambiati gli scenari. La squadra rossonera non ne ha imbroccata una sul campo, costringendo così i vertici di Casa Milan a rivedere piani e programmi per la stagione in corso.

Incedibile
A complicare la faccenda, anche le richieste esorbitanti del club friulano che ha prima rifiutato la proposta del doppio prestito con obbligo di riscatto Gomez all’Udinese e Jankto al Milan, poi ha sparato altissimo per il suo promettentissimo calciatore: 25 milioni. Decisamente troppi per Fassone e Mirabelli che si sono ritirati in buon ordine dalla contesa. Preso atto del passo indietro del Milan, l’Udinese ha provveduto a fare l’unica mossa prevista in questi casi, ufficializzare l’incedibilità del ragazzo, toglierlo dal mercato e provare a monetizzare in maniera importante dalla sua cessione in estate.
Come spesso abbiamo ripetuto, le vie del mercato sono infinite, ecco perchè per adesso il Milan incassa e non replica. In attesa della prossima puntata.