Sport | Calcio

Strootman più lontano dalla Roma, in Italia ci pensano in due

Il centrocampista olandese sta riflettendo sul suo futuro e a giugno potrebbe lasciare la capitale per cercare una nuova esperienza

Kevin Strootman, centrocampista olandese della Roma
Kevin Strootman, centrocampista olandese della Roma (ANSA)

ROMA - E' oggi uno dei simboli della crisi romanista, uno dei calciatori meno in forma della squadra giallorossa, piombata in meno di un mese dalla lotta scudetto al quinto posto della classifica e a distanze siderali dalla prima posizione. Kevin Strootman è chiacchieratissimo a Roma, il pubblico ha smesso di perdonargli errori e forma fisica precaria, mentre la società non ha gradito le sue parole nel post Roma-Atalanta e in cui l'olandese ha aspramente criticato squadra e compagni dopo le ultime pessime prestazioni.

Cessione in vista

Tenendo conto di tutto questo e del fatto che la Roma ogni estate deve ufficializzare una cessione entro luglio per rispettare le regole della Uefa, Strootman potrebbe essere sacrificato dai giallorossi alla fine di questa stagione, mettendo sul mercato lui e non Nainggolan. L'ex centrocampista del PSV Eindhoven, classe 1990, è valutato una ventina di milioni di euro e il suo nome è stato spesso e volentieri accostato alla Juventus, una delle società pronte a fiondarsi sull'olandese in caso di partenza da Roma. Informazioni è probabile che le chieda pure il Milan (già vicino al centrocampista prima del suo arrivo alla Roma) che la prossima estate potrebbe cercare un ulteriore rinforzo per la linea mediana rossonera, mentre all'estero Manchester United, Chelsea e Tottenham sarebbero pronte a parlare con la Roma per portare in Inghilterra un calciatore dalle caratteristiche adattissime alla Premier League.