27 maggio 2024
Aggiornato 20:30
Delusione in extremis per il figlio d'arte

Mick Schumacher, il titolo tedesco di Formula 4 è solo sfiorato

L'erede del grande Michael vince anche l'ultima prova della stagione, ma non riesce a battere il rivale nella corsa al campionato piloti. Per il suo team, l'italiana Prema, arriva però il successo nella classifica a squadre

HOCKENHEIM – È solo sfiorata l'impresa di vincere il titolo piloti di Formula 4 tedesca per Mick Schumacher. Il figlio d'arte non è riuscito a insidiare il rivale Joey Mawson, nonostante uno straordinario recupero dal ventiduesimo posto in griglia alla sesta posizione di gara-1 nell'ultimo appuntamento di Hockenheim. Nella seconda corsa, Schumi Jr ha poi terminato ottavo. Il riscatto del weekend di gara è giunto comunque in gara-3, dove Mick Schumacher ha messo a segno un gran sorpasso all’ultimo giro conquistando una vittoria preziosissima, perché regala il titolo a squadre al team italiano Prema. Per la compagine vicentina si tratta del quarto campionato di un fine settimana assolutamente straordinaria, dopo il titolo a squadre messo al sicuro matematicamente in GP2 e Formula 3 europea e quello piloti incamerato anticipatamente da Lance Stroll nella serie cadetta. «Completare il campionato tedesco con una vittoria è stato sicuramente un buon modo per chiudere un weekend in un certo senso strano – commenta il 17enne – Ha anche aiutato Prema a conquistare il titolo a squadre, e sono felice per tutto il team. Mi sembra solo un peccato, a causa della cancellazione dei tempi in qualifica, non aver potuto più di fatto lottare per il titolo, che mi è sfuggito nella prima corsa. Almeno, ciò mi ha dato la possibilità di mettere a segno tanti sorpassi». Il prossimo appuntamento per l'erede del grande Michael sarà l'ultimo del campionato italiano di categoria: a Monza, il 29 e 30 ottobre, Schumacher e tutto il team Prema daranno l’assalto al titolo tricolore e a nuovi risultati di prestigio.