29 giugno 2017
Aggiornato 05:30
L’esperto risponde

Gli esercizi per eliminare dolore a mandibola e trigemino

Mandibola e trigemino sono due importanti sedi in cui viene scaricato lo stress. Un semplice automassaggio quotidiano può ridurre notevolmente il dolore

Questo video mostra come fare per liberare le tensioni che si accumulano a livello della mandibola – spiega Fabio Rizzo osteopata e massofisioterapista. Gli esercizi sono efficaci anche nel controllo del dolore che si manifesta a causa di una compressione del nervo trigemino.

L’uso della mandibola
«La mandibola normalmente si usa solo per parlare e masticare, ma oggi come oggi è sollecitata anche dall’uso dei chewing-gum e durante le varie situazioni stressanti. Tutto ciò porta a un sovraccarico della muscolatura masseterica e nella zona temporale. Le tensioni possono essere facilmente eliminate con delle semplici manovre ed esercizi».

Il primo esercizio per le arcate dentali inferiori
«La prima manovra che posso consigliare è quella di prendere le due arcate dentali inferiori e fare delle leggere trazioni della mandibola verso il basso. Il movimento deve essere eseguito in modo molto leggero e fluidico. Durante l’espirazione si esegue la trazione in giù: in questo momento sentirai già un immediato sollievo. L’esercizio va ripetuto per circa quattro o cinque volte sempre respirando in maniera controllata», continua Rizzo».

‘’Ascolta’’ il muscolo massetere
«Un’altra possibilità è di toccare il viso per indagare a livello del muscolo massetere, che sono muscoli molto potenti deputati alla masticazione. Attraverso dei semplici movimenti rotatori è possibile individuare delle zone in cui si avverte dolore. Quando trovi un punto doloroso, soffermati alcuni minuti e massaggia applicando una pressione modesta. Non spaventarti se senti che fa male: si tratta di un’acutizzazione che è il preludio per una distensione muscolare. Continua l’esercizio trovando altri punti e soffermandoti alcuni minuti su di ognuno». 

Parti dagli occhi
«Puoi anche partire a lato degli occhi, eseguendo un movimento rotatorio per arrivare ai lati delle orecchie. Anche a questo livello avvertirai delle zone che provocano molto dolore. Questo perché i muscoli coinvolti sono molto potenti e possono provocare diversi disturbi. Anche in questo caso rimani alcuni minuti, specie dove accusi più male. Esegui delle respirazioni profonde eseguendo sempre movimenti circolari. Esegui l’esercizio anche 7 o 8 volte», conclude Rizzo.