18 giugno 2024
Aggiornato 17:00
Migliorare l’intesa di coppia

Le migliori posizioni sessuali per lei

La sessuologa Monica Cappello a DiarioTV: «Ecco le posizioni che piacciono a lei»

http://rrr.sz.xlcdn.com/?account=diariodelweb&file=salute%2F20151223_salute_sesso_posizioni.mp4&type=streaming&service=wowza&output=smil

ROMA – Si sa, donne e uomini concepiscono il sesso in maniera differente. Ma le differenze non esistono solo a livello cerebrale, anche fisicamente i due sessi amano posizioni particolari e diverse. La sessuologa Monica Cappello spiega come trarre dal sesso il massimo del piacere… anche per la donna.

Se è sopra, le piace di più
Non è solo per una questione di controllo e «dominio» dell’uomo – particolare che molte donne amano – ma anche perché lei ne può trarre il massimo del piacere. Si tratta della posizione lei sopra che molti chiamano Andromaca. Secondo la sessuologa dott.ssa Monica Cappello, questa posizione permette alla donna di provare un godimento maggiore.

La motivazione non è solo psicologica
Perché la donna ama particolarmente questa posizione? «C’è ovviamente una motivazione che non è solo psicologica, è prettamente fisica: la donna mettendosi sopra muovendosi con un movimento da strofinamento stimola il clitoride che è l’organo più sensibile della vagina». Ma non solo: «si stimola anche la parte anteriore della vagina».

E’ importante il Punto G?
«Tutti ormai avranno sentito parlare del cosiddetto Punto G, che si ritiene sia un punto all’interno della vagina grosso come una moneta. Se stimolato nel modo appropriato può dare orgasmi molto intensi, però è importante specificare che non si tratta del punto principale, nel senso che l’orgasmo parte sempre e solo dal clitoride. E’ questo, infatti, che possiede delle estensioni nervose che arrivano anche al fantomatico punto G».

Un altro metodo per migliorare la stimolazione vaginale
«Sempre molto importante è l’introito vaginale, ossia il movimento e strofinamento subito all’entrata della vagina».

Il consiglio della sessuologa
«Non dimenticate mai le fantasie sessuali e la complicità con il vostro partner. Infine, il Punto G non deve assolutamente diventare un’ossessione. E’ sufficiente ricordarsi che la posizione lei sopra è la più importante e utile per il soddisfacimento della donna», conclude Cappello.