23 gennaio 2019
Aggiornato 12:00

Rimedi naturali contro l’artrite: le foglie di Saururus chinensis funzionano

Un nuovo studio dimostra le proprietà antinfiammatorie contro l’artrite del Saururus chinensis, una nota pianta coreana

Artrite e rimedi naturali
Artrite e rimedi naturali Adobe Stock

I ricercatori coreani, del National Development Institute of Korean Medicine (Corea del Sud) hanno condotto uno studio in cui si sono analizzate per la prima volta le proprietà contro l’artrite del Saururus chinensis, una pianta molto nota in Corea del Sud. Questa pianta è da sempre utilizzata «come medicina tradizionale in Corea per il dolore, le intossicazioni, l’edema e i foruncoli. Secondo precedenti ricerche, inoltre, le foglie del Saururus chinensis esercitano effetti protettivi dei reni, neuroprotettivi e antiossidanti attenuando le risposte infiammatorie. Tuttavia – scrivono i ricercatori – l’effetto benefico delle foglie di Saururus chinensis sull’artrite non è stato chiarito. Pertanto, abbiamo valutato l’estratto acquoso delle foglie di Saururus chinensis (SHW) usando modelli di topi con artrite indotta da collagene di tipo II (CIA)».

Lo studio sull'artrite

L’analisi quantitativa dei componenti principali delle foglie di Saururus chinensis è stata eseguita mediante un sistema chiamato HPLC, o cromatografia liquida ad alta prestazione (High Performance Liquid Chromatography). L’artrite nei topi è stata indotta da iniezione di collagene di tipo II. A ogni gruppo di topi sono stati somministrati per via orale 100 mg/kg e 500 mg/kg di questo estratto di Saururus chinensis. Il Metotrexato (MTX) – scrivono gli autori – è stato usato come controllo positivo. I livelli sierici di IgG di collagene di interleuchina-6, TNF-alfa e di tipo II nei modelli animali sono stati misurati usando l’ELISA (enzyme-linked immunosorbent assay) un metodo di analisi immunologica atto a rilevare la presenza di una sostanza usando uno o più anticorpi, a uno dei quali è legato un enzima. Le caratteristiche istologiche sono invece state osservate dalla colorazione di H&E, ossia la Colorazione con Ematossilina eosina utilizzata come base nello studio al microscopio dei tessuti animali e negli esami istopatologici di routine.

I risultati dello studio sull'artrite

L’analisi quantitativa delle estratto di SHW ha rivelato contenuto miquelianina, quercetina e quercitrina, sostanze implicate negli effetti antinfiammatori. Nell specifico, il trattamento con 500 mg/kg di SHW ha ridotto il livello sierico di Interleukin-6 (IL-6), TNF-alfa e collagene IgG nel modello con artrite indotta (CIA). «Inoltre - scrive l’autore dell’articolo su BMC Complementary and Alternative Medicine, dottor Jong-Hyun NhoView - il trattamento con SHW ha diminuito il gonfiore degli arti posteriori e l’infiltrazione dei monociti nei vasi sanguigni nei modelli animali CIA. I risultati indicano che l’SHW potrebbe ridurre l’artrite indotta dalla CIA in vivo».

Conclusioni dello studio sull'artrite

«I risultati - concludono i ricercatori - indicano che il Saururus chinensis potrebbe essere usato per migliorare l’artrite riducendo i fattori infiammatori (IL-6 e TNF-alfa). Tuttavia, sono necessari ulteriori esperimenti per determinare in che modo le influenze SHW segnalano la trasduzione nei modelli animali».