17 novembre 2018
Aggiornato 19:30

C'è una ragazza a cui mani e piedi non smettono di crescere

Una ragazza di 26 anni a rivelato come le sue mani e i suoi piedi non smettano di crescere. Un fatto così insolito che le ha creato un tale imbarazzo che non voleva recarsi dal medico. Ma poi scopre con sgomento il vero problema
Ecco perchè mani e piedi continuano a crescere senza smettere
Ecco perchè mani e piedi continuano a crescere senza smettere (Staras | Shutterstock)

BRISTOL – La vicenda di Chloe Powell, 26 anni, di Bristol (UK), ha del comico – per lo meno all’inizio. Difatti a un certo punto della sua vita ha notato che le sue mani e i suoi piedi non smettevano di crescere. Tutto è iniziato nel 2015, quando è andata in un negozio per comprarsi un paio di scarpe e ha scoperto che il numero che di solito prendeva non le andava più – e che il piede era cresciuto di ben quattro numeri: dal 39 al 43. La stessa cosa accadde quando si recò in un negozio di Tiffany & Co. per comprare un anello, e non riuscì a trovarne uno abbastanza grande per le sue dita. Ma la verità dietro a questo mistero era un’altra, e ben più seria.

La scoperta del male nascosto
Certo, come lei stessa ha raccontato, all’inizio i sintomi erano piuttosto ‘comici’. Tuttavia, la scoperta che avrebbe fatto in seguito lasciava l’amaro in bocca. Quando si è decisa di consultare il medico di famiglia, questi l’ha indirizzata a una serie di esami, perché insospettito da quanto gli era stato riferito. Solo che tutti gli specialisti che Chloe ha visitato non hanno saputo dare una risposta ai quei bizzarri sintomi – ai quali si erano aggiunti confusione mentale e forti mal di testa. Così, alla fine, Chloe ha deciso di sottoporsi a una risonanza magnetica a pagamento. Purtroppo, i suoi sintomi non erano comici, ma a quanto pare erano dovuti a un tumore del cervello e, in particolare alla ghiandola pituitaria. Proprio questa regione del cervello e la ghiandola pituitaria sono deputate al rilascio degli ormoni che controllano la crescita del corpo. Ecco pertanto spiegato il perché della crescita senza sosta di mani e piedi. Questa condizione è chiamata Acromegalia.

L’unica soluzione
Per poter rimediare al problema della crescita incontrollata dei suoi arti, Chloe si è dovuta sottoporre a intervento chirurgico per asportare il tumore al cervello. Tuttavia, anche se l’operazione in sé è andata bene, lei è rimasta sterile e ha continuo bisogno di assumere farmaci per controllare i suoi livelli di adrenalina. E pensare che se non avesse deciso per la risonanza magnetica a pagamento forse non avrebbe scoperto in tempo la presenza del tumore, anche perché all’inizio le avevano diagnosticato una sindrome dell’ovaio policistico, dopo che si era interrotto il ciclo mestruale. Poi però, ha iniziato a notare che i suoi arti crescevano a dismisura e che, a 26 anni, ormai era già troppo grande perché dovessero crescere ancora. Infine, non erano più solo mani e piedi a crescere ma anche il viso, il naso che appariva sempre più grosso e gonfio. Poiché tuttavia il fenomeno era molto lento, subito non si è accorta di quanto stava accadendo – se non fosse stato per gli episodi nei negozi e poi nel guardare vecchie foto.

L’acromegalia
Si tratta di una condizione rara in cui la ghiandola pituitaria nel cervello secerne troppo ormone della crescita. Come per Chloe, in genere questo fenomeno è causato da un tumore benigno nel cervello che colpisce la ghiandola pituitaria. L’acromegalia viene solitamente diagnosticata in persone tra i 30 ei 50 anni, ma può manifestarsi a qualsiasi età. E’ una condizione rara, che si manifesta in 4-6 casi per milione di persone che ottengono una diagnosi ogni anno.

I sintomi dell’acromegalia
Tra i vari sintomi dell’acromegalia, i principali sono gonfiore alle mani o ai piedi, stanchezza e difficoltà nel dormire, cambiamenti nei tratti del viso, intorpidimento delle mani, periodi mestruali anormali nelle donne, problemi di erezione negli uomini, mal di testa o visione offuscata. I sintomi possono variare a seconda di dove il tumore preme su altre parti del cervello. Questa condizione, inoltre, si ritiene aumenti il rischio di sviluppare diabete di tipo 2, malattie cardiache e ipertensione. Il trattamento principale e di routine prevede un intervento chirurgico per rimuovere il tumore e alleviare la pressione sulla ghiandola pituitaria.
Chloe Powell ha aperto una pagina di raccolta fondi a questo indirizzo.