16 giugno 2019
Aggiornato 15:00
Cancro ovarico

Attenzione alla pancia gonfia: potrebbe trattarsi di un cancro

Molti curano il gonfiore pensando siano intolleranze alimentari. Se il problema persiste è importante fare approfondimenti diagnostici

Cancro ovarico e pancia gonfia
Cancro ovarico e pancia gonfia ( Shutterstock )

Tutte le varie forme cancerogene sono generalmente molto silenziose. Quando si accusa qualche sintomi, infatti, è probabile che sia molto tardi. Ma esiste una forma ancora più subdola che spesso ci fa credere di soffrire di un disturbo quando invece è un altro: il cancro ovarico. Con questo tipo di neoplasia, infatti, molte donne curano l’intestino pensando si tratti della sindrome del colon irritabile. In alcuni casi continuano a eliminare alimenti che contengono glutine e lattosio, ma dopo un po’ di tempo, all’arrivo della diagnosi reale, rimangono spiazzate.

Gonfiore persistente
Non sono poche le donne che protraggono le cure per problemi digestivi quando, invece, avevano un cancro ovarico. Secondo le ultime stime, infatti, le donne – insieme al proprio medico o meno – modificano il regime alimentare per ridurre quella fastidiosa (e visibile) sensazione di pancia gonfia. Per questo motivo i tassi di sopravvivenza sono scarsi. Quando ci si rende conto davvero di quale malattia si trattava, ormai la patologia ha prodotto numerose metastasi. Oltre l’80 percento delle donne affette da cancro ovarico ha giù superato i 50 anni.

Altri sintomi
Altri sintomi frequenti del cancro ovarico sono la sensazione frequente di dover urinare, dolore lombare e stitichezza. Ma gli studi affermano che solo una donna su cinque si allarma nel caso si presentassero questo genere di segnali. Secondo quanto riportato sul DailyMail, una ragazza di 38 anni di nome Laura Everley, continuava a curare il suo gonfiore con probiotici e dieta senza glutine. «L'idea del cancro non mi aveva neppure sfiorato il cervello. Non pensi mai che queste cose possono succedere proprio a te».

Casi di cancro ovarico
Un’altra donna, invece, aveva dato la colpa all’endometriosi, problema di cui soffriva da tempo. Mentre una paziente di 54 anni, con cancro ovarico allo stadio avanzato, ha asserito di aver un gonfiore tale da sembrare incinta di otto mesi, dava la colpa allo stress. In quel periodo, tuttavia, aveva notato un frequente stimolo a urinare e credeva di essere affetta da qualche infezione batterica. Dopodiché ha cominciato anche ad accusare crampi allo stomaco e perdita di appetito. Per fortuna, il medico di famiglia le ha suggerito di eseguire approfondimenti diagnostici perché anche lui pensava si trattasse di cancro ovarico.

I sintomi che fanno pensare a un cancro ovarico
Dolore pelvico e addominale
Senso di pienezza addominale anche dopo un pasto leggero
Inappetenza
Aumento persistente del volume dell’addome (se va e viene generalmente non si tratta di tumore ovarico)
Dolore durante i rapporti sessuali
Dolore alla zona lombare
Modificazione delle abitudini intestinali
Bisogno frequente di urinare