Giornata mondiale del gatto

Giornata mondiale del gatto: ecco perché averlo in casa fa bene alla salute

Vero e proprio boom di gatti in Italia. Ma quando vive insieme a noi, la «palla di pelo» sembra anche migliorare la nostra salute. Ecco tutti i benefici che non ti aspetti

Giornata mondiale del gatto
Giornata mondiale del gatto (Olleg | Shutterstock)

Amanti dei gatti fatevi avanti: oggi è l’8 agosto e si festeggia l'International Cat Day, ovvero la giornata mondiale del gatto. Ebbene sì: oggi è la ricorrenza dedicata a questo splendido felino che vive insieme a noi, sprigionando allegria ogni attimo della sua vita. Non a caso la presenza di animali domestici in casa sta assistendo a un vero e proprio boom. Ad asserirlo è il centro di ricerche Euromonitor che ha ottenuto un report sulla tendenza Pet Humanisation in tutto il mondo. E pare che tale tendenza abbia i suoi effetti positivi sulla salute umana. Ecco quali.

Migliora la salute del tuo cuore
Vivere insieme a una micro-tigre pare ridurre ansia, nervosismo e stress. Sembra infatti che, a lungo andare, sia in grado di portare un effetto relax sul cuore del padrone. È quanto emerge da uno studio condotto su quattromila americani, il quale ha mostrato come chi ha vissuto diversi anni con un gatto abbia un rischio ridotto di ammalarsi di cuore. Ma c’è chi sostiene che per riuscire a vivere con un gatto bisogna essere già più tranquilli di natura. Sarà vero?

 Migliora il sonno
Tutti sappiamo quanto la qualità del sonno possa incidere sul nostro benessere. Ma se dormiamo insieme a micio, pare che possiamo trarne tutta una seria di vantaggi. Secondo un recente studio della Mayo Clinic Center for Sleep Medicine in Arizona, fare nanna con il proprio gatto aiuta ad avere un sonno decisamente più profondo e rilassante. Anche le persone intervistate giurano che dormire con il proprio gatto li aiuta a stare decisamente molto meglio: sia durante la notte che al risveglio. Quindi se il vostro amico peloso dorme in una cuccia, è arrivato il momento di trasferirlo in camera vostra.

Migliora la tua intelligenza (o quasi)
Ovviamente il felino amico dell’uomo non fa dei veri e propri miracoli, quindi se non siete nati particolarmente dotati non lo diventerete improvvisamente, ma sicuramente farete una figura più bella. Secondo una ricerca dell'Università di Bristol, chi possiede un gatto ha una probabilità in più di ottenere una laurea universitaria. Ma non solo: un altro studio ritiene che i padroni di micio siano generalmente più intelligenti di quelli che possiedono cani. Il motivo per cui accade questo è un mistero – ammesso che sia vero -  anche se alcune teorie vogliono che il merito non sia del gatto. Semplicemente le persone più intelligenti e indaffarate scelgono il gatto perché è decisamente meno impegnativo del cane. In pratica è il gatto che ha la fortuna di stare con un padrone intelligente e non il contrario.

E, infine, potrebbe anche salvarti la vita
Visto che il gatto ci fa sentire meglio, ci protegge dalle malattie cardiovascolari, migliora il nostro sonno, perché non potrebbe anche salvarci la vita? Secondo alcune ricerche il nostro caro micio, esattamente come fido, potrebbe avvisarci in caso di pericolo. Se per esempio stiamo dormendo mentre c’è una fuga di gas o un incendio, il nostro piccolo amico potrebbe tentare di svegliarci affinché riusciamo a metterci in salvo. Ma non solo: sono tante le situazioni in cui il gatto potrebbe migliorare la nostra vita a tal punto di salvarci. Una delle storie più eclatanti è quella da cui è stato tratto il celebre film «A spasso con Bob». Il film racconta la storia di James Bowen che, dopo aver soccorso un gatto randagio, cambia la sua vita riuscendo a uscire dalla droga. Al momento della vicenda, la storia è stata così commuovente che è stato tratto subito un libro, vero e proprio campione di incassi. E dal 2013 l’incredibile coppia sta girando il mondo per presentare la sua avventura «a spasso con Bob», tradotto anche in italiano dalla Sperling & Kupfer.