Leucemia scoperta per caso

Un anno col mal di gola, ragazza di 13 anni va in ospedale e scopre di avere il cancro

Una tredicenne di Manchester dopo un anno di sofferenze per un mal di gola, viene portata in ospedale per una sospetta tonsillite scopre invece di avere un tumore del sangue: la leucemia

Mal di gola per un anno e invece era leucemia
Mal di gola per un anno e invece era leucemia (Image Point Fr | shutterstock.com)

MANCHESTER – A dare notizia di questo sconcertante episodio è tabloid britannico Sun, che riporta come una ragazza di 13 anni che per un anno intero ha sofferto di mal di gola, portata in ospedale per una sospetta forte tonsillite, scopre invece di avere la leucemia. La piccola Ayisha Green è risultata gravemente malata di una forma di tumore del sangue che per avere speranze di poter essere curata abbisogna di un trapianto di midollo.

La terribile scoperta
E’ iniziato tutto con un banale mal di gola. Solo che sembrava più difficile del solito da far passare. Il male altalenava, e spesso diventava così forte la ragazzina faceva fatica a deglutire e ad alimentarsi. La perdita di peso che ha iniziato a interessare Aysha pareva dunque correlata alla difficoltà nel nutrirsi. I medici interpellati dai genitori preoccupati per questo malessere che non passava e dalla perdita di peso della figlia, pare abbiano tuttavia tutti diagnosticato una tonsillite. Alla fine, per cercare di porre fine alle sofferenze della piccola i genitori decidono di portarla all’ospedale per vedere se si poteva fare qualcosa. Solo che lì si è scoperto che il problema era ben più grave di quanto creduto.

Cosa sta accadendo ad Aysha
Al momento, secondo il Sun, Aysha si trova ricoverata presso il Manchester Children’s Hospital. Qui sta affrontando il secondo ciclo di chemioterapia. Tuttavia, per avere una speranza di guarigione, i medici hanno fatto presente che sarà necessario un trapianto di midollo – e ora che si può anche cercare un donatore che non sia per forza un fratello (come Joshua di 17 anni e Connor di 16, fratelli di Aysha) o parente compatibile, le speranze aumentano.

Prova di coraggio
La piccola Aysha sta dando una prova di coraggio, e quando ha domandato alla mamma se avrebbe perso i capelli – per via della cura – lei le ha risposto di sì. «Siamo rimasti scioccati», ha dichiarato al Sun la madre. Nel frattempo la ragazzina cerca di affrontare al meglio la prova a cui la vita l’ha sottoposta e, per dare continuità a una vita normale, le è stato permesso di prosegue i suoi studi direttamente dall’ospedale. Dopo l’inaspettata scoperta della malattia della figlia, la mamma Jayne ha lanciato un appello accorato a tutti i genitori: «Voglio far sapere a tutti che, se i tuoi figli hanno un’infezione che si ripete continuamente, potrebbe essere un segno di qualcosa di più grave». Il suo messaggio è anche quello di non sottovalutate mai alcun sintomo, e se non si osservano miglioramenti con una cura è importante sottoporre i propri figli a esami più approfonditi.