Mamme e papà

I consigli per un’estate sicura e tranquilla con i tuoi bambini

Cinque semplici consigli per un’estate serena e tranquilla in compagnia di tutta la famiglia. Come scegliere il luogo ideale per le vacanze, le creme solari, cibo e strutture alberghiere

Estate sicura per i tuoi bambini
Estate sicura per i tuoi bambini (Sunny studio | Shutterstock)

Finalmente tutti al mare. La tanto meritata e anelata vacanza è arrivata. L’abbiamo aspettata così tanto che quasi non ci si crede. Ma se abbiamo con noi un bambino piccolo è importante organizzare tutto alla perfezione per evitare di incorrere in spiacevoli avventure durante il nostro soggiorno estivo.

La meta
La meta è una delle cose più importanti da scegliere. E non stiamo parlando solo di cucinare, benessere o lusso. Quando si ha a che fare con i bambini bisogna pensare a tutto: in primis alla loro sicurezza e tranquillità. Una tra le regioni italiane più organizzate a questo scopo è l’Emilia Romagna, che in genere è super-attrezzata per le esigenze della famiglia: baby sitter in quasi tutti gli Hotel, possibilità di scaldare pappe e latte e tanti, tanti, tanti giochi e divertimenti per bambini di tutte le età. Ma anche diversi hotel in altre regioni offrono servizi simili: informatevi bene prima di prendere una decisione.

Proteggi la pelle del bambino
Arrivate al mare già armati di protezione per la pelle dei vostri piccoli. Almeno 50 SPF se è al di sotto di un anno d’età e intorno a 30 fino ai 3 anni. Se poi la sua cute è molto delicata, a rischio eritema o particolarmente chiara è consigliabile chiedere una crema specifica al proprio pediatra. Arrivare al mare con il rischio di problematiche cutanee potrebbe significare rovinarsi la vacanza, quindi agite d’anticipo e portate tutto l’occorrente: nelle località turistiche potrebbe non esserci tutto ciò di cui avete bisogno e, a volte, costare di più.

Meglio un appartamento?
Molti preferiscono un appartamento per via di alcune comodità: è possibile preparare pappe o riscaldare il latte al momento del bisogno, per esempio. Ma alcune zone, come la già citata Riviera Romagnola, mettono tutto a disposizione del piccolo anche in un Hotel. Questo è un vantaggio non da poco, considerando che in un albergo tutte le faccende di casa possono essere sbrigate totalmente dal personale addetto. E mamma e papà possono riposarsi un po’ di più.

Pappe e omogenizzati
Se il piccolo è già svezzato è consigliabile portare più pappe possibili nelle località di mare. Questo perché, come detto nella maggior parte dei luoghi di villeggiatura i prezzi lievitano rispetto a quelli che trovate nei supermercati vicino casa. Ma ci sono molti Hotel che includono nel prezzo anche pappe e pappine: spesso è più conveniente recarsi in queste strutture. Fatevi due conti prima della prenotazione.

Una piscina per lui
Se il bambino è molto piccolo, potrebbe essere utile portare con voi una piccola piscina da tenere in spiaggia. Si gonfia in un attimo e in molti stabilimenti ve la tengono anche di notte. Il piccolo può giocare tranquillamente senza aver paura di immergersi nell’acqua del mare – anche se è bene fargli conoscere il mare e farli diventare ‘amici’.