15 ottobre 2019
Aggiornato 01:30
Casa ecologica

Casa eco e green: tutte ciò che puoi pulire usando solo l’acido citrico

Detersivi ecologici e fai da te con l’utilizzo dell’acido citrico naturale

Acido citrico per la casa
Acido citrico per la casa Shutterstock

I detersivi che si trovano in commercio sono spesso particolarmente inquinanti per l’ambiente e anche tutt’altro che benefici per la salute. Lo sono leggermente meno quelli catalogati come naturali o ecologici, ma se si dà una rapida occhiata agli ingredienti utilizzati o agli effetti avversi derivanti da un possibile contatto con occhi e mucose, va da sé che solo pochissimi non sono rischiosi per la salute. Per questo motivo molte donne (e uomini) hanno dato il via a una vera e propria moda: quella dei detersivi fai da te.

Cos’è l’acido citrico?
Si tratta di una sostanza naturalmente presente negli agrumi: in particolare nel limone, che ne contiene fino al 7%. Quello adatto alle pulizie si trova sotto forma di polvere, la stessa adoperata per la realizzazione di cosmetici (bombe effervescenti, balsami e shampoo per capelli). Da ciò si evince la sua estrema sicurezza anche per la nostra salute e per la nostra casa. Per estrarre l’acido citrico si sottopone l’agrume a fermentazione per opera dei funghi Aspergillus niger o altri lieviti. Insieme si adoperano dei chelanti del ferro per ridurne la concentrazione. Il processo ha lo scopo di interrompere il famoso ciclo di Krebs proprio all’acido citrico.

  • Lo sapevi?
    L’acido citrico si trova in moltissimi alimenti, seppur in misura inferiore, come il latte, i funghi e la frutta.

Per le pulizie domestiche
L’acido citrico si può usare come alleato per le pulizie domestiche. In poche mosse possiamo trasformarlo in un ottimo anticalcare, in ammorbidente, in un brillantante, in un disincrostante, in un prodotto per pulire pentole, in uno spray per i vetri o per pulire il WC. Insomma, con un semplice ingrediente possiamo sostituire il 90% dei detersivi per la casa.

  • Sapevi che...?
    Si trova anche nei prodotti alimentari, contraddistinto dalla sigla E330. Non è solo un correttore del pH, ma è anche un emulsionante o un elemento che previene la cristallizzazione. Si aggiunge a bibite gassate, marmellate e preparazioni effervescenti.

Come preparare un ammorbidente per la lavatrice
Munisciti di 50 grammi di acido citrico in polvere o in granuli. Ora prendi un vecchio contenitore per l’ammorbidente, di quelli da mezzo litro, e versa 500 ml di acqua all’interno. Ora aggiungi l’acido citrico, chiudi il tappo e agita bene fino a completo scioglimento. Aggiungi una cinquantina di gocce della tua essenza naturale preferita per dare profumo ai tuoi capi. Versa circa 80 millilitri di prodotto ottenuto nell’apposita vaschetta dell’ammorbidente.

Anticalcare in gel fai da te, all’acido citrico
Se l’acqua di casa tua è molto dura è possibile rimuovere il calcare dalle superfici lavabili con un piccolo prodotto all’acido citrico. La preparazione è molto semplice: poni in una piccola ciotola 85 ml di acqua e mezzo grammo di gomma xantano. Una volta che il gel si sarà formato (per velocizzare puoi mettere il tutto in un cutter da cucina) aggiungi 10 grammi di acido citrico. Miscela molto bene e, per ultimo, aggiungi una ventina di gocce di olio essenziale di limone.

Disincrostante fai da te per lavatrice e lavastoviglie
Per evitare che si formi il calcare nel cestello della lavatrice o nella lavastoviglie puoi fare alcuni cicli di lavaggio con l’acido citrico. Versa in un contenitore 300 grammi di acido citrico in due litri di acqua distillata. Versa metà del prodotto ottenuto nel cestello e avvia il programma a lavatrice vuota.

Brillantante fai da te per lavastoviglie
Per la lavastoviglie puoi utilizzare la stessa soluzione del disincrostante, aggiungendo, però, alcune gocce di olio essenziale di limone. Oltre a profumare i tuoi piatti, si aggiungerà anche un leggero effetto antibatterico. Inoltre, se rimanessero dei residui, nei piatti – come accade con il brillantante tradizionale – in questo caso non si rischiano effetti deleteri sulla propria salute. il prodotto va aggiunto all’apposita vaschetta prima di iniziare il lavaggio.

Spray per vetri fai da te
Munisciti di un vecchio spruzzatore per vetri e riempilo con un litro di acqua e due cucchiaini di acido citrico. A piacere può essere aggiunta qualche essenza profumata. Il prodotto è ottimo anche per la pulizia degli specchi.

Per la pulizia del WC
Infine, per un water pulito e brillante, puoi prendere 500 ml di acqua e farla addensare con 6 grammi di gomma xantano trasparente. Dopo aver aggiunto la polverina versa il tutto in un cutter da cucina. Come per magia, nel giro uno o due minuti, l’acqua si sarà trasformata in gel. Ora unisci 40 grammi di polvere di acido citrico e alcune gocce di olio essenziale di limone. Se si vuole colorare il prodotto si possono aggiungere dei coloranti alimentari (che non macchiano) o della clorofilla liquida. Ma va da sé che il prodotto non diviene più così economico.