5 aprile 2020
Aggiornato 04:00
Sanità

Droga, quanto costa comprarla oggi in 103 Paesi del mondo

La droga non ha lo stesso prezzo in tutto il mondo ma, a seconda del tipo e del Paese, può costare molto diversamente. Ecco il rapporto stilato dall’Informativa Annuale sulle droghe delle Nazioni Unite, analizzato da Bloomberg

Droga, il suo prezzo e l'accessibilità è diverso nel mondo
Droga, il suo prezzo e l'accessibilità è diverso nel mondo Shutterstock

ROMA – Le sostanze stupefacenti di diverso genere e tipo non hanno lo stesso prezzo nei diversi Paesi del mondo. Ma quanto costa oggi la droga in 103 di queste nazioni? Lo rivela l’Informativa Annuale sulle droghe delle Nazioni Unite, analizzata da Bloomberg e riportata da El Pais.

Diverso nel Terzo Mondo
A differenza di Giappone, Australia e Nuova Zelanda dove le droghe sono piuttosto care, ci sono Paesi come Laos, Honduras e Congo dove invece sono più ‘a buon mercato’ – come se questa fosse una cosa buona. Si tratta pur sempre di droghe, per cui il fatto che costino meno non significa che sia appunto un motivo di vanto, così come non significa che siano più accessibili. Ogni Paese ha infatti una sua economia, e i cittadini hanno redditi diversi. Per questo motivo, l’agenzia internazionale di stampa Bloomberg ha confrontato il prezzo di diverse droghe con i guadagni medi settimanali degli abitanti di 103 Paesi. Tra le sostanze oggetto del confronto vi erano tabacco, alcol, anfetamine e derivati, cannabis, cocaina e oppiacei.

Le differenze
Una differenza di prezzo non equivale dunque a una maggiore ‘fruibilità’ da parte dei cittadini, proprio perché i redditi medi degli abitanti di una nazione sono assai diversi. In quest’ottica, ci sono Paesi come la Svizzera, il Lussemburgo o le Bahamas in cui i cittadini possono acquistare queste sostanze al minor prezzo relativo. Al contrario, Paesi come il Venezuela, dove si paga lo scotto un’altissima inflazione, i prezzi delle droghe (sia legali che illegali) sono divenuti proibitivi per la maggioranza delle persone.

Le mappe
Di seguito le mappe e le tabelle sviluppate dall’Agenzia e pubblicate da El Pais, che mostrano quali siano le differenze di prezzo delle sostanze stupefacenti nei 103 Stati analizzati e il disequilibrio nell’accessibilità.

































 

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal