29 settembre 2020
Aggiornato 12:30
Nutrizione e salute

Non solo carote: anche l’uva protegge la vista

Gli alimenti dimostrano ogni giorno di più di essere funzionali, ossia strettamente legati alla salute. Questi stessi rivelano, a mano a mano che passa il tempo, nuovi interessanti aspetti di sé. È il caso dell’uva che si rivela utile per proteggere la vista come per le più famose carote

STATI UNITI – Uva alla pari delle carote nel proteggere gli occhi e la vista. Una buona notizia, che vede aggiungere alla lista delle proprietà benefiche di questo frutto un effetto molto importante. Ecco quanto scoperto dai ricercatori della University of Miami Miller School of Medicine in uno studio pubblicato sulla rivista Nutrition.

Un buon antiossidante
Che l’uva fosse uno scrigno di sostanze antiossidanti già lo si sapeva, soprattutto grazie ai molti studi che hanno indagato le proprietà del più noto resveratrolo, contenuto nella buccia degli acini. Ora si scopre che l’azione antiossidante, contro anche i radicali liberi, è benefica proprio per contrastare i danni alla retina – e dunque alla vista.

Efficace contro la degenerazione della retina
Lo studio, condotto su modello animale con degenerazione della retina, ha mostrato come vi fossero differenze a seconda che la dieta contenesse o meno l’uva. Somministrata sotto forma di liofilizzato in polvere, per un totale di tre porzioni al giorno, l’uva ha evidenziato un’azione benefica sulle funzioni della retina e sulla struttura stessa. La medesima cosa non era accaduta nel gruppo di controllo, che non aveva assunto l’uva in polvere.

Danni evidenti
A differenza del gruppo alimentato con l’uva in polvere, che vedeva anche mantenere il giusto spessore della retina, nel gruppo di controllo si riscontrava una significativa perdita dell’attività visiva, con in più la riduzione di circa il 40 per cento del numero delle cellule che rispondono agli stimoli luminosi, i fotorecettori. Insomma, l’uva si rivela amica anche della vista e non solo della buona tavola.