19 luglio 2019
Aggiornato 18:30
Prevenzione dei difetti alla nascita

Gravidanza, perché è importante assumere l’acido folico

L’assunzione di vitamina B9, o folacina, prima e durante la gravidanza può prevenire i gravi difetti alla nascita che interessano il cervello e la colonna vertebrale del bambino

NEW YORK – Gli scienziati degli US Centers for Disease Control and Prevention, sul Morbidity and Mortality Weekly Report (MMWR), confermano che assumere alimenti o integratori contenenti acido folico può salvare circa 1.300 bambini ogni anno, solo negli Usa. Si previene infatti il rischio di gravi difetti alla nascita come danni cerebrali e alla colonna vertebrale, noti come difetti del tubo neurale, o NDT. Fondamentale è tuttavia assumere questa vitamina sia prima del concepimento che durante la gravidanza.

UNA VITAMINA INDISPENSABILE – Forse non tutti sanno che l’acido folico, detto anche folacina, è in realtà la vitamina B9. Una vitamina che il nostro corpo non è in grado di produrre da sé. Come ricorda anche il nostro Ministero della Salute, sono numerosi gli studi hanno dimostrato come un’adeguata assunzione di acido folico sia efficace nella prevenzione primaria dei difetti del tubo neurale e di altre malformazioni congenite. Adeguati livelli di acido folico permettono infatti una riduzione del rischio fino al 70%, secondo i dati raccolti dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità).

LE RACCOMANDAZIONI – Medici e ricercatori sono tutti d’accordo: per salvare i neonati dai difetti congeniti è cruciale il ruolo della futura mamma. A tal proposito, il Network Italiano Promozione Acido Folico ha elaborato una Raccomandazione che assicura un’efficace riduzione del rischio: «Le donne che programmano una gravidanza o che non ne escludono attivamente la possibilità, assumano regolarmente almeno 0,4 mg al giorno di acido folico per ridurre il rischio di difetti congeniti. È fondamentale che l’assunzione inizi almeno un mese prima del concepimento e continui per tutto il primo trimestre di gravidanza».

LE CONFERME«Tutte le donne in grado di avere un bambino dovrebbero assumere un multivitaminico contenente acido folico ogni giorno – sostiene la dott.ssa Siobhan M. Dolan nel comunicato della March of Dimes Foundation – È anche bene mangiare alimenti che contengono acido folico, la forma naturale di acido folico, compresi lenticchie, verdure a foglia verde, fagioli neri e succo d’arancia, così come alimenti fortificati con acido folico, come il pane e la pasta, e i cereali arricchiti».