Roma | Rifiuti

Rifiuti, Fdi: «Ennesimo rogo tossico nei pressi de la Monachina»

La notte scorsa una discarica di rifiuti abusiva è stata distrutta dalle fiamme nei pressi del campo nomadi de la Monachina

L'immagine del rogo della scorsa notte presso il campo nomadi de la Monachina
L'immagine del rogo della scorsa notte presso il campo nomadi de la Monachina (DiariodelWeb.it)

ROMA - Nella notte un incendio di grandi dimensioni ha interessato una vera e propria discarica abusiva con rifiuti di ogni tipo nei pressi del campo nomadi de la Monachina, lo stesso che il M5S aveva annunciato di chiudere in tempi brevissimi ormai 9 mesi fa. "La Sindaca Raggi e il M5S alla guida dei territori del Municipio XII e XIII - denunciano Giovanni Picone, capogruppo di Fratelli d'Italia al Municipio XII e Marco Giovagnorio, consigliere FDI al Municipio XIII e Presidente della Commissione Trasparenza - si confermano incapaci di gestire la situazione e di contrastare il clima di illegalità che si respira in questo quadrante cittadino. Dopo le finte telecamere installate lo scorso anno, la situazione non è minimamente migliorata e anche in questo caso con il M5S regna l'immobilismo".

Figliomeni (Fdi): «Emergenza rifiuti ma c’è il tempo per nuovo sito»
«Basta girare per la città, dal centro alla periferia, per rendersi conto che l’emergenza rifiuti non è stata mai risolta - sono le parole di Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia - Cestini raccoglirifiuti nelle ville e nelle strade cittadine che straboccano di rifiuti non ritirati, piccole discariche con sacchetti della spesa e cartoni sparsi in ogni angolo più o meno nascosto delle strade, cassonetti maleodoranti ricolmi di ogni tipo di rifiuto, materassi, elettrodomestici e oggetti di diversa natura che fanno capolino per le strade, lasciati in bella vista anche per giorni, ebbene questa è la solita e consueta visione paradisiaca a cui sono costretti i romani a fronte di una salata tariffa Tari. E dopo i bei proclami che ogni tanto siamo costretti a sentire per bocca dell’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale, che tutto è sotto controllo e che non ci sono emergenze per la città, la notizia che l’azienda municipalizzata Ama investa soldi per rifarsi il sito lascia senza parole. Proprio per questo abbiamo effettuato un accesso agli atti per conoscere i costi di questa nuova genialità grillina. Invece di impegnarsi a ripulire le strade di una città che più che Capitale europea sembra una città del terzo mondo, sentivamo proprio la necessità  e l’urgenza di avere un nuovo sito? Ricordiamoci di questo e di tante altre cose quando torneremo a votare, ormai lamentarsi è irrilevante».