Rimedi naturali

Ti piace il pepe? Scopri cosa succede al tuo corpo quando lo mangi

Il pepe nero è un ottimo alleato della nostra salute: previene Alzheimer e cancro, riduce la depressione e migliora la digestione aiutando il corpo a perdere peso. Che volere di più?

Aggiungere una spolveratina di pepe ai tuoi piatti può diventare un’abitudine particolarmente salutare. Una delle ultime scoperte in merito a questa antichissima spezia è la sua virtù dimagrante. Secondo recenti studi diminuisce gli effetti negativi dei cibi grassi, riduce il peso corporeo, i trigliceridi e il colesterolo.

Previene il cancro
Una ricerca statunitense, invece, è riuscita a dimostrare come la piperina – il maggior principio attivo del pepe – è in grado di contrastare lo sviluppo del cancro al seno. Mentre altri ricercatori lo considerano utile nei casi di cancro al colon e alla pelle.

Abbatte la depressione
Aggiungere un pizzico di pepe ai pasti potrebbe essere un buon antidepressivo naturale. La piccante spezia sarebbe infatti in grado di riequilibrare la secrezione di serotonina e dopamina. Sostanze che in genere scarseggiano dei pazienti affetti da depressione.

Riduce il rischio di Alzheimer
Ricercatori indiani che hanno condotto uno studio su modello animale hanno notato che il pepe nero è in grado di ridurre le tanto temute placche beta amiloidi. Ma non solo: integrazioni continue hanno permesso un miglioramento della memoria. La conclusione dei ricercatori è che il pepe nero sia un ottimo alleato nella prevenzione dell’Alzheimer.

Il pepe migliora la digestione
Infine il pepe nero migliora la digestione e l’assorbimento dei nutrienti essenziali grazie a una migliore produzione enzimatica. Il tutto diminuendo la formazione di gas intestinale e coliche. Unico neo: se il pepe viene consumato in eccesso potrebbe irritare la mucosa gastrica. Come sempre l’equilibrio è d’obbligo.