Rimedi per l’alito cattivo

Mangiato aglio? Alito cattivo? Ecco come sbarazzarsene con mela, lattuga e menta

L’aglio fa bene alla salute, ed anche un ingrediente spesso utilizzato nelle pietanze. Però, può lasciare il nostro alito un po’ troppo ‘odoroso’. Ecco come rimediare in modo semplice e casalingo ma scientifico

Alito cattivo: mela, menta e lattuga eliminano il cattivo odore
Alito cattivo: mela, menta e lattuga eliminano il cattivo odore (Minerva studio | Shutterstock.com)

STATI UNITI – Aglio per la salute e aglio come ingrediente di molti piatti sfiziosi. Quale che sia l’uso che se ne far, il suo ‘effetto collaterale’ però è lasciare l’alito pesante – che può essere un problema quando si hanno rapporti sociali. Per rimediare a questo in modo pratico, con elementi di facile reperimento e ‘casalinghi’, i ricercatori della Ohio State University hanno testato gli effetti anti alito cattivo di mela, lattuga e menta.

Colpa delle sostanze volatili
A causare l’alito cattivo da aglio sono le sostanze volatili, spiegano i ricercatori. Tra queste ci sono disolfuro di diallile, mercaptano di allile, disolfuro di allile metile e solfuro di allile metile. Sono dunque loro che caratterizzano gli effluvi che possono uscire dalla propria bocca e che spesso causano un disagio e fastidio.

Osservare gli effetti
Per osservare gli effetti dell’aglio e dei possibili rimedi, i ricercatori hanno reclutato un gruppo di volontari. A questi sono poi stati dati da masticare 3 grammi di aglio in spicchi per 25 secondi. Dopo di che, hanno suddiviso a caso i partecipanti in due gruppi. Al primo gruppo è stato dato subito dopo o della mela cruda o in succo, della lattuga cruda o riscaldata o delle foglie di menta a crudo o in succo o del tè verde. All’altro gruppo, facente da controllo, è stata data dell’acqua. Per valutare i livelli di sostanze volatili nel respiro dei partecipanti è stata utilizzata la spettrometria di massa.

Cosa funziona e cosa no
I risultati finali dello studio sono stati pubblicati sul Journal of Food Science, e mostrano che la mela e la lattuga crude avevano diminuito del 50% e più la concentrazione di sostanze volatili nel respiro, rispetto al gruppo di controllo. Le foglie di menta a crudo hanno mostrato di donare una profumazione in più, oltre a ridurre la concentrazione di sostanze volatili come mela e lattuga. Il succo di mela e menta hanno invece ridotto le sostanze volatili in misura minore, rispetto all’uso a crudo. Sia la mela che la lattuga riscaldate hanno prodotto una significativa riduzione delle sostanze volatili. Tuttavia, il tè verde non ha avuto alcun effetto deodorante sui composti volatili dell’aglio.

Perché funzionano
Secondo i ricercatori, gli alimenti utilizzati nello studio sono in grado di deodorare il respiro, e ridurre l’alito cattivo da aglio attraverso due meccanismi. Il primo è dovuto agli enzimi contenuti negli alimenti crudi che aiutano a cancellare gli odori. Il secondo effetto è dovuto ai fenoli, composti chimici costituiti da un gruppo idrossile (-OH) legato direttamente a un gruppo idrocarburico aromatico. La dott.ssa Rita Mirondo della OSU e principale autrice dello studio, ritiene che i cibi crudi siano più efficaci nell’eliminare l’alito cattivo perché contengono entrambi gli enzimi e i composti fenolici. Insomma, se abbiamo mangiato aglio e vogliamo ridurre la presenza di sostanze volatili ‘odorose’, possiamo ricorrere a semplici rimedi come mela, lattuga e menta.