Motori | Moto2

Beltramo intervista Pasini: «Non sono il favorito, ma ci provo»

Mattia è attualmente quarto nella classifica della classe di mezzo: «Mi trovo a mio agio con la squadra e con la moto, ho la serenità giusta e sono veloce»

MILANO – Mattia Pasini si presenta al via del Gran Premio di Francia, in programma in questo fine settimana sul circuito di Le Mans, sull'onda di una striscia di buoni risultati raccolti in questo inizio di stagione: una vittoria e altri tre piazzamenti a punti, che lo portano al quarto posto in classifica generale in Moto2. «Sono maturato, come il vino... Avevo bisogno di un po' di tempo! – racconta il veterano della classe di mezzo ai microfoni del nostro Paolo Beltramo – Diciamo che finalmente, dopo tanti anni, mi trovo a mio agio con la squadra e con la moto, ho la serenità giusta e sono anche veloce. Per adesso va tutto bene. I favoriti sono gli altri, ma noi ci proviamo: del resto, vincere quando non sei il favorito è quello che dà più gusto...».

I colori del Motomondiale
Paolone ha incontrato il 32enne pilota riminese del team Italtrans a margine della mostra dedicata ad Aldo Drudi e organizzata al museo della scienza e della tecnologia di Milano: «Bellissimo, si respira veramente la storia del motociclismo e si può apprezzare i passi avanti che il design ha compiuto nel corso degli anni – ha commentato Pasini – Aldo è veramente un grande».