Motori | MotoGP

Beltramo: Inizia il 2018 della MotoGP, un anno da non perdere

Tanti gli spunti di interesse per questa stagione: dalle gare, in cui tutti saranno contro Marc Marquez, al mercato piloti, con i principali nomi in scadenza

MILANO – L'annata 2018 appena cominciata promette di riservare numerosi spunti di interesse a tutti gli appassionati del Motomondiale, come prevede il nostro Paolo Beltramo. A partire dai movimenti del mercato piloti: «Ci sono già un sacco di situazioni da tenere sott'occhio – preannuncia Paolone – Quella di Andrea Dovizioso, per esempio, che giustamente da Ducati vorrebbe essere valutato di più di quanto lo è stato prima della stagione scorsa. Anche considerando la super-valutazione economica del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, che per ora ha ottenuto risultati nettamente meno buoni. Ma alla fine di quest'anno scadono anche Marquez, Pedrosa, Rossi, Vinales, lo stesso Lorenzo: ci sarà da divertirsi, dal punto di vista del motomercato».

In pista
E poi, naturalmente, ci saranno le gare che si prospettano altrettanto vivaci e imprevedibili: «Speriamo soprattutto che diventi più competitiva la Yamaha, perché Rossi e Vinales non possono essere competitivi per il Mondiale con quella moto, e sono due che sinceramente ci mancherebbero. C'è da aspettarsi il miglioramento della Ktm e della Suzuki con Iannone, che deve dimostrare di essere un pilota vincente anche con la sua nuova casa. Ma molto interessante sarà anche vedere cosa combinerà Morbidelli, arrivato da dominatore della Moto2. In tanti devono riscattarsi, in altrettanti confermarsi e poi ce n'è uno da battere: Marc Marquez, ovviamente».