MotoGP | Gran Premio del Giappone

Beltramo: E pian piano Dovizioso supera Marquez

Andrea rimane fedele al suo metodo: lavora un passo alla volta, senza esagerare o correre rischi inutili. E così, al termine di una prima giornata di prove libere bagnata e abbastanza fredda a Motegi, l'italiano della Ducati si porta davanti al suo diretto rivale nella corsa al titolo mondiale, anche se di soli 43 millesimi

MILANO – I due piloti in lotta per il titolo iridato si dividono anche le posizioni di testa del venerdì di prove libere del Gran Premio del Giappone: «Erano attesissimi Marquez e Dovizioso, i primi due della classifica mondiale, divisi da soli 16 punti a vantaggio dello spagnolo – racconta il nostro Paolo Beltramo – E oggi, dopo una giornata di pioggia e abbastanza fredda, davanti a tutti c'è l'italiano della Ducati, anche se di soli 43 millesimi. Una buona notizia, visto che stamattina Marquez l'aveva fatta da padrone rifilando quasi un secondo a tutti gli altri. Dovizioso alla fine ha prevalso, con il suo metodo: piano piano, lavorando, senza esagerare o correre rischi inutili. Terza, sorprendente ma anche questa positiva, l'Aprilia di Aleix Espargaro: oltretutto a 183 millesimi dalla testa, quindi anche vicinissima. Jorge Lorenzo, con l'altra Ducati ufficiale, è al quarto posto, anche lui motivatissimo, veloce e convinto, nonostante si sia preso una bella strizza: è stato steso da Cal Crutchlow in un modo brutto da vedere».

Buio pesto in Yamaha
È invece crisi nera per Valentino Rossi e Maverick Vinales: «Nessuna delle Yamaha ufficiali è tra i primi dieci: non ne vengono a capo. L'anno scorso, ha detto Rossi, se pioveva ero quasi contento perché pensavo di poter fare un bel risultato; quest'anno invece non ce n'è. Sono i misteri delle moto, di questa M1 2017 che, dopo l'exploit iniziale con le vittorie di Vinales, ha raccolto troppo poco per poter puntare al Mondiale. In questo momento Honda e Ducati sono superiori, forse anche l'Aprilia...».