Intervista esclusiva per il Diario Motori

Beltramo intervista Bagnaia: «Che bello il mio primo podio in Moto2!»

Il 20enne talento torinese del team Sky Vr46 è reduce dal secondo posto che ha conquistato a Jerez, per la prima volta da quando ha fatto il salto nella classe di mezzo: «All'inizio bisogna fare un po' di esperienza, ma noi abbiamo lavorato bene fin dai test pre-campionato»

TREVISO – Questo weekend il Motomondiale torna in pista a Le Mans, per il Gran Premio di Francia. E uno dei piloti più carichi a ripartire è sicuramente Pecco Bagnaia, reduce nell'ultima gara a Jerez dal suo primo podio in Moto2, dove ha colto il secondo posto: «Molto bello, sono molto contento del risultato», racconta a qualche giorno di distanza ai microfoni del nostro Paolo Beltramo. Il 20enne talento torinese ha compiuto proprio quest'anno il salto nella classe di mezzo, una categoria completamente nuova anche per il suo team, lo Sky Vr46. Eppure sembra essercisi adattato con incredibile rapidità, nonostante le novità con le quali ha dovuto confrontarsi siano state parecchie: «Il peso della moto, la potenza, le gomme, il modo di guidare sono completamente diversi – spiega Francesco – Quindi all'inizio bisogna fare un po' di esperienza. Poi, piano piano, impari e capisci come sfruttare il tutto. Noi abbiamo lavorato tanto fin dai test pre-campionato e abbiamo fatto un grande passo in avanti». Anche lui, che punta al titolo di debuttante dell'anno, è insomma da annoverare a tutti gli effetti nella lista di centauri tricolori che stanno ben figurando nel Mondiale 2017. In tutte le classi, infatti, c'è un nostro portacolori in lotta per il titolo: Valentino Rossi in MotoGP, Franco Morbidelli in Moto2 e Romano Fenati in Moto3. Possibile che quest'anno finisca il lungo digiuno per i nostri colori, magari anche in più di una categoria? «Potrebbe succedere – prevede Bagnaia – Noi italiani andiamo tutti molto forte quest'anno e possiamo permetterci di fare qualche bel risultato».