Quote rosa nel Mondiale a quattro ruote

Chi è Tatiana (Calderon)? «La prossima donna pilota in Formula 1!»

La promettente 24enne colombiana, ingaggiata dalla Sauber nel suo programma di sviluppo giovani, si racconta: «Ho iniziato a correre a nove anni e ora sono qui. I tempi per il gentil sesso nelle corse stanno cambiando...»

ROMA – Si chiama Tatiana Calderon l'ultima arrivata nel gruppo dei collaudatori di Formula 1. E non è per nulla una pilota come gli altri, visto che si tratta di una ragazza. Nonostante la storica difficoltà per le rappresentanti del gentil sesso a farsi strada nel Mondiale a quattro ruote, la promettente 24enne colombiana ha sempre avuto la passione per i motori: «Ho iniziato a correre a nove anni. Ho sempre amato lo sport, poi ho provato un go-kart a noleggio in una pista vicino casa – racconta – Ho adorato la velocità e l'adrenalina, così ho iniziato a correre e ho vinto tanti campionati di kart in Colombia. Poi mi sono trasferita negli Usa e, cinque anni fa, in Europa, per correre in Formula 3 insieme alla nuova generazione dei piloti di F1. Spero di potermi presto unire a loro perché correre in Formula 1 è il mio sogno».

Oggi ha trovato finalmente il team che le ha concesso una prima opportunità nella categoria regina dell'automobilismo: la Sauber, una delle squadre che sostiene maggiormente le quote rosa: «Lentamente i tempi stanno cambiando – spiega Tatiana – Quando ero più piccola non c'erano donne in Formula 1. Ma rispetto e ammiro molto quello che hanno fatto Susie Wolff in F1 e Danica Patrick in IndyCar. Susie oggi ha lanciato un'iniziativa per ispirare e aiutare le donne pilota, così come la Federazione internazionale. La Sauber è un team ideale, visto che ha Monisha Kaltenborn come team principal, Ruth Buscombe come stratega e tante altre donne che lavorano nel team. Speriamo che presto ci sia anche una donna pilota, magari proprio io!».