28 giugno 2017
Aggiornato 19:00

Il team Gresini compie vent'anni: i momenti più belli

Fausto Gresini: «Un traguardo importante, di cui essere orgogliosi: abbiamo scritto un pezzo di storia del motociclismo. Difficile descrivere il mix di emozioni che ho vissuto: gioie, successi, ma anche momenti difficili»

  1. 1997: l'esordio in classe 500 con Alex Barros
    1

    1997: l'esordio in classe 500 con Alex Barros (Gresini)

  2. 1997: la gioia del primo podio
    2

    1997: la gioia del primo podio (Gresini)

    Donington, Gran Premio di Gran Bretagna: nel suo undicesimo GP, la Gresini Racing entra già nell’olimpo del motociclismo. Alex Barros è terzo dietro alle Honda ufficiali di Doohan e Okada, raccogliendo così il primo di una lunghissima serie di podi.

  3. 1999: la prima vittoria è firmata Loris Capirossi
    3

    1999: la prima vittoria è firmata Loris Capirossi (Gresini)

    Nel 1999 la squadra debutta nella classe 250cc: in sella a una Honda NSR ufficiale c’è Loris Capirossi, già compagno di squadra di Fausto Gresini ai tempi della 125cc. Capirex firma la prima vittoria del team, nel GP della Malesia, e chiude la stagione al terzo posto.

  4. 2001: Kato recordman in 250
    4

    2001: Kato recordman in 250 (Gresini)

    Il 2001 è la stagione perfetta di Daijiro Kato: in sella alla sua Honda il piccolo grande campione giapponese infrange tutti i record nella classe 250cc, imponendosi in 11 dei 16 Gran Premi in calendario e regalando alla Gresini Racing il primo alloro iridato.

  5. 2002: subito al top con il gioiello Honda Rcv
    5

    2002: subito al top con il gioiello Honda Rcv (Gresini)

    La Gresini Racing fa il suo rientro nella top class con l’astro nascente Kato: dal GP della Repubblica Ceca la Honda affida al giapponesino il gioiello Rc211V, la cinque cilindri a quattro tempi, e Daijiro è subito protagonista, salendo sul secondo gradino del podio.

  6. 2003: Gibernau nel segno di Kato
    6

    2003: Gibernau nel segno di Kato (Gresini)

    A Suzuka, nella prova di apertura del mondiale, si spegne per sempre la stella di Daijiro Kato: in un momento di grande difficoltà, la squadra e Sete Gibernau trovano la forza per raccoglierne l’eredità dedicandogli quattro vittorie e chiudendo l’anno da vicecampioni del mondo.

  7. 2004: Sete lancia la sfida a Valentino
    7

    2004: Sete lancia la sfida a Valentino (Gresini)

    Quattro vittorie, otto podi e sei pole position: la Gresini Racing si conferma ai vertici della MotoGP e Sete Gibernau, protagonista di memorabili battaglie con Valentino Rossi, è ancora una volta vicecampione del mondo.

  8. 2005: con Melandri, l'Italia che vince
    8

    2005: con Melandri, l'Italia che vince (Gresini)

    Si realizza un altro sogno di Fausto Gresini: portare ai vertici della MotoGP un pilota italiano. Con due vittorie e sette podi complessivi, Marco Melandri stupisce tutti conquistando il titolo di vicecampione del mondo.

  9. 2010: le sette meraviglie di Elias
    9

    2010: le sette meraviglie di Elias (Gresini)

    Sette vittorie, di cui quattro consecutive, consegnano alla Gresini Racing e a Toni Elias il primo titolo mondiale della neonata categoria intermedia a quattro tempi, la Moto2. Una supremazia schiacciante quella dello spagnolo, che si laurea campione con tre gare di anticipo.

  10. 2011: la favola del Sic
    10

    2011: la favola del Sic (Gresini)

    Il 2011 è la stagione che consacra Marco Simoncelli tra i “big” della MotoGP: una meravigliosa favola iniziata a Barcellona, con una splendida pole in casa degli spagnoli, proseguita con i podi di Brno e Phillip Island e purtroppo interrottasi bruscamente quel maledetto 23 ottobre a Sepang, in Malesia.

  11. 2011: il trionfo di Pirro nel nome di Simoncelli
    11

    2011: il trionfo di Pirro nel nome di Simoncelli (Gresini)

    Nella gara successiva al terribile GP della Malesia, a Valencia, Michele Pirro ottiene un’emozionante vittoria in Moto2. Un momento estremamente toccante per tutto il team, sceso in pista nel ricordo del Sic.

  12. 2012-2013-2014: il grande triennio di Bautista
    12

    2012-2013-2014: il grande triennio di Bautista (Gresini)

    Nel triennio che comprende le stagioni 2012, 2013 e 2014 Alvaro Bautista è uno degli indiscussi protagonisti della top class, con 28 piazzamenti nella top six in totale, inclusi tre podi. Il team Gresini è inoltre impegnato nella classi Crt e, successivamente, Open: nel 2014 l’esordiente Scott Redding è il migliore tra i piloti in sella alle Honda RCV1000R.

  13. 2015: la nuova avventura con Aprilia
    13

    2015: la nuova avventura con Aprilia (Gresini)

    Dopo 18 anni di legame con la Honda, nel 2015 si apre un nuovo emozionante capitolo nella storia della Gresini Racing: il Gruppo Piaggio sceglie infatti la struttura di Fausto Gresini per rientrare in MotoGP con il glorioso marchio Aprilia. Un grande riconoscimento del lavoro svolto dal 1997 in poi.

  14. 2015: il grande Slam
    14

    2015: il grande Slam (Gresini)

    Vincendo il GP di San Marino e della Riviera di Rimini con Enea Bastianini, Gresini Racing diventa l’unico team ad aver vinto almeno un Gran Premio in tutte e tre le classi - Moto3, Moto2, MotoGP - dell’era a quattro tempi del Motomondiale. Un vero e proprio “grande slam” che nessuna altra squadra può vantare.