Formula 1 | F1 GP Silverstone

Vettel: «Siamo molto vicini». Raikkonen: «Pole era possibile»

Il tedesco si è visto soffiare la pole position da Lewis Hamilton all'ultimo tentativo della decisiva Q3, per una manciata di centesimi

La Ferrari numero 5 di Sebastian Vettel
La Ferrari numero 5 di Sebastian Vettel (ANSA)

SILVERSTONE - «Rimpianto pole? Stamattina non pensavo di potercela fare, non ero nemmeno sicuro di poter fare le qualifiche... Ma siamo molto vicini». Un problema al collo ha condizionato Sebastian Vettel nel corso della giornata. Secondo posto che il ferrarista si tiene stretto. «Ero contento dell'ultimo giro ma ho perso troppo tempo nel rettilineo, forse mi è mancata un po' di scia ma sono felice del secondo posto, abbiamo buone opportunità domani».

RAIKKONEN: POLE POSSIBILE - La seconda fila non è soddisfacente per Kimi Raikkonen che partirà con il terzo tempo domani nel Gp di Gran Bretagna a Silverstone. «Credo che oggi avessi tutti gli strumenti per andare ancora più veloce ma ho fatto un bloccaggio alla curva 16 e lì ho perso il tempo che mi ha impedito di essere in pole». Soddisfazione per il rendimento della sua Ferrari: «La macchina va bene e dovrebbe andare bene anche in gara - aggiunge il finlandese - Fa molto caldo e domani sarà importante soprattutto la gestione delle gomme. Ma possono succedere tante cose e il nostro obiettivo è puntare al massimo».