Motori | Moto2

Superati i guai fisici del Mugello, Bagnaia torna in forma a Barcellona

Al via il settimo GP della stagione 2018 anche per la classe di mezzo, con Pecco leader del campionato e a caccia di punti importanti dopo il dolore al braccio

Pecco Bagnaia in sella alla Kalex del team Sky Vr46 in griglia di partenza
Pecco Bagnaia in sella alla Kalex del team Sky Vr46 in griglia di partenza (Sky Vr46)

BARCELLONA – Sarà il circuito alle porte di Barcellona, questo fine settimana, ad ospitare il settimo Gran Premio della stagione 2018 e ad accogliere i piloti di Moto2. E Francesco Bagnaia, frenato da un affaticamento al braccio sinistro nella gara di casa, arriva in Catalogna dopo la settimana di stop utile per recuperare le energie necessarie ad affrontare le alte temperature del Montmelò.

Le speranze del capolista
Pecco, attualmente alla guida della classifica piloti con 111 punti, è pronto a girare sul nuovo asfalto del circuito catalano, oggetto di un test specifico alla vigilia del Mugello: «Dopo la gara di casa, dove, nonostante il dolore al braccio, abbiamo conquistato un buon quarto posto e importanti punti per il campionato, ho approfittato per fare alcuni accertamenti e recuperare le energie in vista della gara in Catalogna – spiega il giovane pilota torinese – Qualche settimana fa, abbiamo avuto l’occasione di girare al Montmelo per provare il nuovo asfalto e i riscontri sono stati davvero positivi». Aggiunge il team manager dello Sky Vr46, Pablo Nieto: «Arriviamo a Barcellona, tracciato dove di recente abbiamo organizzato una giornata di test per provare il nuovo asfalto. I riscontri sono stati molto positivi. Al Mugello, in Moto2, entrambi i piloti sono rimasti costantemente nelle prime dieci posizioni per tutto il weekend e, in gara, nonostante i problemi fisici, hanno tenuto duro fino al traguardo per conquistare punti importanti. In Catalogna, continueremo a lavorare nella stessa direzione per confermarci tra i team più competitivi».