Motori | Moto GP Francia

La scheda: tutto ciò che c'è da sapere sulla gara di Le Mans

La seconda tappa europea del Motomondiale è in terra transalpina, con Marc Marquez che si presenta da leader indiscusso. Il via domenica sempre alle 14

Il rettilineo del circuito di Le Mans
Il rettilineo del circuito di Le Mans (Michelin)

LE MANS – Il Gran Premio di Francia parte domani, alle ore 17, con la conferenza stampa dei piloti della MotoGP. Venerdì 18 maggio, i piloti delle tre classi scendono sulla pista di Le Mans per la prima giornata di prove libere (la prima sessione dalle 8:55 e la seconda a partire dalle 13:05). Sabato, dopo la terza sessione di libere dalle 8:55, è il turno delle qualifiche: alle 12:30 la Moto3, alle 14:10 la MotoGP e alle 15 la Moto2. Domenica 20 maggio, alle 14, la gara di MotoGP, preceduta alle 11 dalla Moto3 e alle 12:20 dalla Moto2. Dopo la prima tappa europea in un circuito storico come Jerez, il secondo appuntamento continentale del motomondiale è a Le Mans. La MotoGP arriva al GP di Francia con Marc Marquez leader del Mondiale, avendo capitalizzato al massimo le difficoltà incorse agli altri piloti, ma le Ducati sono in cerca di riscatto, nonostante Le Mans non sia una pista favorevole alla Desmosedici; nonostante le difficoltà di Yamaha, Johann Zarco, primo inseguitore del fenomeno spagnolo, si candida ad essere uno dei protagonisti sul circuito di casa, dove l’anno scorso colse il suo primo podio in MotoGP. In Moto2 e Moto3 grande attenzione ai piloti italiani: quattro vittorie su quattro in Moto2, e due italiani in testa alla classifica generale di Moto2 e Moto3.

La pista
Il circuito Bugatti si trova 5 km a sud dal centro di Le Mans e circa 200 km a sud-est di Parigi. Costruito nel 1965 attorno alla pista della 24 Ore di Le Mans, alla fine degli anni sessanta il tracciato viene scelto per ospitare un Gran Premio del Motomondiale. Dopo alcuni anni la prova di Le Mans scompare dal calendario del campionato del mondo fino alla stagione 2000, mentre vengono effettuati dei lavori per migliorare la sicurezza del tracciato. La pista è piuttosto stretta ed è caratterizzata da curve particolari, che obbligano il pilota a brusche frenate e improvvise accelerazioni. Il circuito ha una capienza di oltre 100 mila spettatori, e presenta cinque curve a sinistra e nove a destra.

I dati
Giro più veloce in gara: Lorenzo (Yamaha), 1:31.975 (163,8 km/h) - 2016
Record del circuito: Viñales (Yamaha), 1:32.309 (163,2 km/h) - 2017
Miglior pole: Lorenzo (Yamaha), 1:31.975 (163,8 km/h) - 2016
Velocità massima: Iannone (Ducati), 316,6 km/h - 2015
Lunghezza pista: 4,2 km
Lunghezza gara: 27 giri (113,0 km)
Curve: 14 (5 a sinistra, 9 a destra)

Risultati 2017
Podio: 1° Viñales (Yamaha), 2° Zarco (Yamaha), 3° Pedrosa (Honda)
Pole: Viñales (Yamaha), 1:31.994 (163,771 km/h)
Giro più veloce: Viñales (Yamaha), 1:32.309 (163,212 km/h)

Gli orari
Giovedì 17 maggio
Ore 17: conferenza stampa piloti MotoGP

Venerdì 18 maggio
Ore 8:55: Moto3 - prove libere 1 
Ore 9:50: MotoGP - prove libere 1
Ore 10:50: Moto2 - prove libere 1
Ore 13:05: Moto3 - prove libere 2
Ore 14: MotoGP - prove libere 2
Ore 15: Moto2 - prove libere 2 

Sabato 19 maggio
Ore 8:55: Moto3 - prove libere 3
Ore 9:50: MotoGP - prove libere 3
Ore 10:50: Moto2 - prove libere 3
Ore 12:30: qualifiche Moto3 
Ore 13:30: MotoGP - prove libere 4
Ore 14:10: qualifiche MotoGP
Ore 15: qualifiche Moto2
Ore 17:30: conferenza stampa qualifiche

Domenica 20 maggio
Ore 8:40: warm up Moto3, Moto2 e MotoGP
Ore 11: gara Moto3
Ore 12:20: gara Moto2
Ore 14: gara MotoGP