Nuova opportunità per il Team Del Conca Gresini a Le Mans

Jorge Martin è reduce da un infortunio ma si è allenato e cercherà di essere in piena forma, Fabio Di Giannantonio pronto a correre sulla sua pista talismano

I due piloti del team Gresini, Jorge Martin e Fabio Di Giannantonio, in pista
I due piloti del team Gresini, Jorge Martin e Fabio Di Giannantonio, in pista (Gresini)

LE MANS – Riparte la rincorsa al titolo Moto3 con il Team Del Conca Gresini Moto3 concentrato sul quinto appuntamento mondiale di scena a Le Mans, Francia. Il tracciato storico del campionato del mondo MotoGP lo scorso anno fu teatro del podio di Fabio Di Giannantonio e della sfortunata gara di Jorge Martin. Lo spagnolo, che ha saltato forzatamente i test della scorsa settimana ad Alcañiz, si è allenato regolarmente (bici e palestra) a partire dallo scorso giovedì e cercherà di arrivare in buona forma a Le Mans, dove avrà comunque bisogno di qualche attenzione particolare da parte della clinica mobile. «Le Mans è una pista che mi piace – afferma l'iberico – Lo scorso anno siamo stati competitivi sia sull’asciutto che sul bagnato poi però in gara, quando me ne stavo andando insieme a Fenati, una macchia d’olio in pista mi ha rallentato levandomi le opzioni di vittoria. Abbiamo una buona base per provare a giocarcela e puntare alla vittoria. La mano sta meglio, non c’è nulla di rotto, ma è ovvio che ci vorrà qualche giorno per vedere a che punto siamo. Conto molto sull’aiuto della clinica mobile per essere competitivo fin dal venerdì».

Pista amica di Di Giannantonio
Per Di Giannantonio, si tratta di un circuito talismano. Già alla prima apparizione (2015) l’italiano andò vicinissimo alla zona punti per altro con una buona qualifica (tredicesimo), mentre lo scorso anno trovava il secondo podio stagionale con una gara delle sue partendo dalla quinta fila. «Le Mans è un pistone: mi piace tantissimo, non ci sono parole – commenta Diggia – Son quei tracciati che ti entrano subito nel cuore e non a caso già il primo anno ero andato subito forte. Non ci voglio girare troppo intorno, l’obiettivo è sempre lo stesso e se già mi sentivo pronto a Jerez, per Le Mans, grazie anche ai test della scorsa settimana, siamo prontissimi».