Motori | MotoGP

Beltramo intervista Iannone: «Dopo un anno duro stiamo risalendo»

Il Maniaco è reduce da due podi in altrettanti Gran Premi: «Non sarà facile continuare così, ma dobbiamo goderci questo momento: stiamo lavorando bene»

MILANO – C'era anche Andrea Iannone tra gli ospiti della festa dedicata ad Aldo Drudi, storico designer di caschi e moto del Mondiale, al museo della scienza e della tecnica di Milano: «Location prestigiosa – ha raccontato il Maniaco ai microfoni del nostro Paolo Beltramo, che lo ha incontrato proprio a margine della mostra – ma Aldo merita questi posti: è un grandissimo artista ormai da tantissimi anni, quindi è il minimo che si possa fare».

Momento d'oro
Il pilota della Suzuki è reduce da due podi consecutivi in altrettanti Gran Premi: «Sono sicuramente contento per come sono andate queste ultime gare. Ovviamente non sarà facile continuare così, ma penso che dobbiamo goderci questo momento. Dopo un anno difficile pian piano stiamo risalendo, sono abbastanza contento di come stiamo lavorando e soprattutto di quello che ha fatto Suzuki nel corso dell'inverno». Insomma, ora è un po' più facile essere Andrea Iannone? «Non è mai facile. Come la giri e la rivolti, dietro l'angolo c'è sempre qualcuno che ti fotte. Oggi, purtroppo, sono sempre al centro dell'attenzione, per un motivo o per un altro, quindi non è mai così scontato. Una volta, quando ero più piccolino, era tutto più semplice».