Motori | Mercato piloti MotoGP

Dovizioso rifiuta la prima offerta Ducati: rinnovo ancora in alto mare

Mentre Jorge Lorenzo è sempre più avviato verso l'addio, la Rossa vorrebbe riconfermare Andrea. Ma lo stipendio che gli propone resta troppo basso...

Andrea Dovizioso ai box della Ducati
Andrea Dovizioso ai box della Ducati (Ducati)

ROMA – Sono ancora in alto mare le trattative per il rinnovo del contratto di Andrea Dovizioso con la Ducati. Resterebbero infatti ancora molto distanti la proposta della Rossa, da un lato, e dall'altro le pretese del 32enne pilota forlivese, che con il titolo di vicecampione conquistato nella passata stagione e il comando del Mondiale che tiene in mano al momento si è effettivamente meritato un sostanzioso aumento rispetto al suo attuale stipendio di 1,5 milioni all'anno. A margine del Gran Premio delle Americhe di questo weekend, il suo manager Simone Battistella si è seduto a un tavolo con i vertici del team, ma la prima offerta della casa bolognese è stata respinta al mittente. «Siamo ancora lontani – ha confermato Battistella al sito specializzato internazionale Motorsport – Qui ci siamo incontrati con la Ducati e finalmente ci siamo detti che dobbiamo continuare a lavorare per far sentire a suo agio Andrea. Il pilota non chiede nulla di straordinario, nulla di impossibile, solo quello che si merita tenendo conto del lavoro che sta facendo. Ma, al momento, non siamo vicini ad un contratto».

Lorenzo verso l'uscita
Desmodovi fa infatti legittimamente pesare il confronto con il suo blasonato (e strapagato, dall'alto dei suoi 12 milioni a stagione) compagno di squadra Jorge Lorenzo: sette vittorie nelle ultime sedici gare per l'italiano, nessuna per lo spagnolo da quando è arrivato a Borgo Panigale. E, sempre per questo motivo, mentre Por Fuera si sta già guardando intorno (in direzione Suzuki, in particolare) e una sua riconferma in Ducati appare sempre più improbabile, il team non si potrebbe proprio permettere di lasciar andare anche Andrea, ormai diventato il caposquadra indiscusso. «Mi aspetto che il suo rinnovo arrivi presto», ha auspicato recentemente il team manager Davide Tardozzi. Eppure i negoziati si stanno rivelando più complicati e in salita del previsto. E anche allo stesso Dovizioso non mancano le offerte per passare ad altre squadre: sempre la Suzuki, ma anche la Honda...