MotoGP | Moto GP Austin

La scheda: tutto ciò che c'è da sapere sulla gara di Austin

Scatta domani l'appuntamento del Motomondiale in Texas: nella classe regina ha vinto sempre Marquez. Domenica la gara della MotoGP alle ore 21 italiane

La partenza del Gran Premio di Austin 2017 di MotoGP
La partenza del Gran Premio di Austin 2017 di MotoGP (Michelin)

AUSTIN – Da domani a domenica 22 aprile, appuntamento con il Gran Premio delle Americhe. Domenica in prima serata la gara della MotoGP alle ore 21, preceduta alle 18 dalla Moto3 e alle 19:20 dalla Moto2. Dopo la conferenza stampa dei piloti della MotoGP in programma oggi alle 19, venerdì 20 aprile i piloti di tutte le categorie salgono in sella per la prima giornata di prove libere (dalle 15:55 alle 23). Sabato, dopo la terza ed ultima sessione di libere del pomeriggio, in serata tocca alle qualifiche: alle 19:30 la Moto3, alle 21:10 la MotoGP e alle 22 la Moto2.

La pista
Il Circuit of The Americas è il primo circuito costruito appositamente per la MotoGP e la Formula 1 negli Stati Uniti. Situato vicino ad Austin, in Texas, è un tracciato lungo 5.513 metri con una capienza di oltre 120 mila spettatori. La costruzione dell’impianto è stata completata nel 2012 e quest’anno sarà la quinta volta che il Cota ospiterà la MotoGP. Il circuito è stato disegnato dal famoso architetto tedesco Hermann Tilke. La direzione di guida è antioraria e il tracciato conta un totale di venti curve: nove a destra e undici a sinistra. Alcuni tratti della pista prendono ispirazione da celebri curve di tracciati storici. La pista texana si distingue per l’impressionante inclinazione del rettilineo che porta alla prima curva a sinistra: in totale sono 41 metri di dislivello tra il punto più basso e quello più alto della pista, con conseguenze facilmente immaginabili per i piloti che dovessero sbagliare la frenata nei tratti in discesa. Il tracciato di Austin è da considerarsi mediamente impegnativo per gli impianti frenanti. A vincere è sempre stato Marc Marquez, con la Honda che ha conquistato anche due secondi posti e un terzo con Dani Pedrosa. Due secondi e due terzi posti per Yamaha.

I dati
Giro più veloce in gara: Marquez (Honda), 2:02.135 (162,4 km/h) - 2015
Record del circuito: Marquez (Honda), 2:03.575 (160,6 km/h) - 2014
Miglior pole: Marquez (Honda), 2:02.135 (162,4 km/h) - 2015
Velocità massima: Lorenzo (Ducati), 345,6 km/h - 2017
Lunghezza pista: 5,5 km
Lunghezza gara: 20 giri (110,3 km)
Curve: 20 (11 a sinistra, 9 a destra)

Così nel 2017
Podio: 1° Marquez (Honda), 2° Rossi (Yamaha), 3° Pedrosa (Honda)
Pole: Marquez (Honda), 2:02.741 (161,696 km/h)
Giro più veloce: Marquez (Honda), 2:04.899 (158,902 km/h)

Gli orari
Giovedì 19 aprile
Ore 19: conferenza stampa piloti MotoGP

Venerdì 20 aprile
Ore 15:55: Moto3 – prove libere 1 
Ore 16:50: MotoGP – prove libere 1
Ore 17:50: Moto2 – prove libere 1
Ore 20:05: Moto3 – prove libere 2
Ore 21: MotoGP – prove libere 2
Ore 22: Moto2 – prove libere 2 

Sabato 21 aprile
Ore 15:55: Moto3 – prove libere 3
Ore 16:50: MotoGP – prove libere 3
Ore 17:50: Moto2 – prove libere 3
Ore 19:30: qualifiche Moto3 
Ore 20:30: MotoGP – prove libere 4
Ore 21:10: qualifiche MotoGP
Ore 22: qualifiche Moto2
Ore 24:30: conferenza stampa qualifiche

Domenica 22 aprile
Ore 15:40: warm up Moto3, Moto2 e MotoGP
Ore 18: gara Moto3
Ore 19:20: gara Moto2
Ore 21: gara MotoGP